Top

Anche su Google è Natale

Big G ci ha abituato da anni a Doodle tematici interattivi ed animati sempre più raffinati, easter egg e mini game, ma quest’anno hanno portato il Natale anche sui freddi schermi dei browser di navigazione in modo nuovo, rendendo possibile passare più tempo sul motore più famoso del mondo in pieno divertimento natalizio. Insomma è come dire: cari rivali della ricerca come Bing, cari rivali nel social come Facebook beccatevi sta linguaccia perché ho dimostrato ancora di essere il numero uno. A Natale del resto siamo tutti più buoni e quelli di Google si sono sforzati ad essere proprio i migliori in assoluto nel celebrare adeguatamente questa festa con gli internauti.

Dalla mezzanotte tra il 23 ed il 24 dicembre è partito il magnifico Santa Tracker. Uno entra su Google e vede un Doodle carino: un quadretto innevato con un piccolissimo Babbo Natale su una slitta, ci clicca ed il motore lo porta sulla ricerca di “Buone Feste” ed uno pensa: simpatico, ma per Google è veramente tutto qui?Assolutamente No.

Tornate al quadretto della home di Google, sotto c’è scritto “Segui Babbo Natale con Google Maps“. Cliccando scoprirete un mondo allegro e natalizio in cui si possono fare molte cose: oltre a vedere il quadro dei comandi super tecnologico della slitta di Babbo Natale che ci dice posizione geografica, altitudine, regali consegnati, velocità ed altre informazioni utili sul volo del vecchio simpaticone, c’è anche la possibilità di attraversare il villaggio Natalizio al Polo Nord per assistere e collaborare ai preparativi degli Elfi e di Babbo Natale. Fino a ieri ancora non c’era niente sul tracker ma visto che in Oceania è già la notte di Natale, Babbo Natale si è messo in viaggio nella nostra mattinata e possiamo sapere tutto, ma proprio tutto, sui luoghi che sta percorrendo. Se l’esplorazione del mondo con Google non ci interessa, possiamo comunque giocare a diversi giochetti nel villaggio natalizio: trovare le coppiette di regali nel classico gioco di memoria, raccogliere i regali che cadono impersonando un buffo elfo volante, fare canestro con i pacchetti nei comignoli, ed osservare divertenti siparietti degli elfi che cantano, di Babbo Natale che si prepara o delle riunioni strategiche sul lancio dei regali!

Il tutto in una sfiziosa grafica 2D a metà tra il cartone animato ed il videogame anni 80. Un tocco vintage in una iniziativa molto simpatica per grandi e piccoli, ma che sicuramente sarà apprezzato proprio da coloro che più usano internet, quelli che negli anni 80 e 90 erano bambini-adolescenti e ricordano bene quello stile grafico.

Il giochetto in realtà è ben studiato e corredato da una estensione di Chrome che aggiunge altri effetti ed animazioni alla nostra navigazione: Santa Tracker non è il classico minigame di Google ma una vera e propria nuova dimensione della navigazione e dell’intrattenimento sul motore di ricerca. La funzione di Navigazione con Babbo Natale tra l’altro può avere un effetto straordinario nel massimizzare le ricerche sul motore (e le nostre ricerche sono come Google si guadagna il pane!) vista la curiosità che può ispirare vedere un luogo dal nome inconsueto, cercare di capire che ora è laggiù, cosa stanno facendo a Natale…si può anche andare direttamente sulla pagina di ricerca di Google Immagini relativa o su Wikipedia senza lasciare i comandi della slitta!!! Google perciò rimane sempre al top nell’engagment dei suoi utenti e nello sviluppare nuove iniziative, certo pochi possono competere con loro, visti gli enormi mezzi tecnici e finanziari a disposizione!

 

Io personalmente ho adorato tutto ciò e spero che l’estensione di Chrome rimanga attiva con gli effetti ed i minigame anche in futuro, così saprò cosa fare quando avrò nostalgia del Natale e rivedere per l’ennesima volta il film con Tim Allen che si trasforma in Babbo Natale circondato da slitte tecnologiche ed elfi volanti (proprio come nel Santa Tracker…sarà una citazione?) non basterà!

Buon Natale a tutti! OH!OH!OH! 

Da anni freelance nel settore della comunicazione e del marketing sia online che offline, con diverse esperienze in diversi campi dagli eventi ai social media, dalle relazioni pubbliche al copywriting. Da piccolo voleva fare l'archeologo, da grande lo scrittore. plus.google.com/+VincenzoRomanoB

Show Buttons
Hide Buttons