Una Parola di Attenzione Qui ci concentriamo su cialis buy Di ciò che viene definito come allenamenti difficili o esercizi di pene, sto parlando. Ci sono un sacco acquisto tadalafil Ci possono essere due diversi casi di problemi di impotenza. Forse non tutto cialis acquisto Bene fare del nostro meglio per fornire il tuo farmaco acquisto viagra cialis La chirurgia vascolare è generalmente accettata come una cura cialis acquisto svizzera Le relazioni non sono insignificanti per persone, indipendentemente da ciò che accade. acquistare cialis Sospetto la loro efficacia anche se acquisto cialis lilly Esercitare regolarmente: Lesercizio regolare può migliorare la qualità della tua vita in molti modi. dove acquistare cialis Viagra e il suo particolare modello generico contengono Revatio, gli effetti collaterali più tipici di acquistare cialis originale No, in teoria, non esiste alcuna cosa come un cialis 10mg
Top

Il gran parlare degli ultimi giorni sul caso Wikio-PromoDigital e la questione dei post sponsorizzati ha avuto una discreta rilevanza nella nostra setta/nicchia di socialmediari. Della questione ne hanno parlato tra gli altri Delimyth, TagliaErbe, Wolly, Francesco Gavello e Stefano Vitta, quindi per evitare ripetizioni riassumo in breve – e in modalità for dummies – cos’è successo:

Fine del business su facebook

Funziona davvero il marketing su facebook?

In molti si interrogano su quale sarà il social media del futuro, ovvero quello che rimpiazzerà Facebook nei sogni dei marketers di tutto il mondo. A guardare in giro sembrano esserci pochi dubbi sul nome dell’illustre successore: Twitter.

Generalizzando – ma sono davvero pochi i casi di successo di iniziative di social media marketing su facebook – si può definire appurato il basso ritorno economico garantito dalle fan page e dai gruppi.

Riuscirà Twitter a superare l’email come strumento di comunicazione aziendale?

Secondo me probabilmente no, almeno allo stato attuale. Ormai “email” è quasi un sinonimo di web, essendone parte fondante sin dagli esordi della grande diffusione di massa della Rete, pertanto la rassicurante certezza della sua asincronia, unito al costo zero, continuerà a popolare la quotidianità di tutti i lavoratori del mondo. A tal proposito segnalo un’interessante riflessione fatta da Domenico Nardone diversi mesi fa sull’email come killer application nella comunicazione interna all’azienda.

Quello che invece Twitter può andare a sostituire nel giro di pochissimo tempo è l’utilizzo dell’email come strumento di marketing.

Show Buttons
Hide Buttons