Top
,

Molti in Italia si domandano (ancora oggi) cos'è Twitter o a cosa serva. Per inciso, l'altra sera guardando la trasmissione di Iacona, Presa diretta, si parlava di lavoro ed il proprietario di un'impresa lamentava la mancanza dell'adsl che implicava una cattiva gestione della comunicazione con le imprese d'oltreoceano. Il mio post...

Perché le aziende sono storicamente maldisposte nei confronti delle innovazioni? È sempre colpa della loro resistenza endemica al cambiamento, o anche gli "esperti" hanno la loro parte di responsabilità? E' ormai assodato come le aziende percepiscano più favorevolmente l'approccio tipico da breviario (o how-to) che gli suggerisca un'azione concreta da intraprendere,...

C'è ancora vita sui virtual spaces? Premessa: noi di socialmediamarketing.it non siamo grandi conoscitori di questi "mondi" e non siamo mai stati convinti che potessero svilupparsi come un nuovo canale di comunicazione per le organizzazioni. Fatto sta che, finita la "moda" Second Life, almeno in Italia l'attenzione delle aziende verso...

Chiedo scusa, anche ad Enzo e Domenico, ignari di questa mia iniziativa se occupo questo canale per parlare di qualcosa non proprio attinente.

Ma il caso merita diffusione mediatica per più motivi.

Sommario

Come avrete visto dal video, Bruno Vespa consiglia vivamente agli studenti in sala di non iscriversi a Scienze della comunicazione. Monta la polemica, nasce l’immancabile gruppo su Facebook con più di mille iscritti e si riesce a far reagire il preside Morcellini con questo video. Sono stato volutamente stringato, chi vuole approfondire può guardare la pagina del gruppo che ho linkato sopra in modo da farsi un’idea migliore.

Ciò che mi preme dire riguarda tre cose: chi è studente di Scienze della comunicazione, il modo in cui è stata gestita la facoltà di Roma e Bruno Vespa. Premetto che non sono mai stato uno studente modello, accademicamente parlando, ma chi mi conosce può testimoniare il mio smodato amore per la comunicazione a 360° (motivo per cui è nato questo blog).

Cosa c'è dietro il successo dei social media? La domanda è uscita fuori in una classica discussione tra colleghi durante la pausa caffè. Anche se la risposta può essere scontata, su un blog che tratta di social media, un ulteriore riflessione mi ha permesso di chiedermi: perchè la gente...

Dopo aver introdotto le nuove strategie politiche americane sui social media ed aver mostrato l'approccio del ministro dell'istruzione su Youtube, passiamo a Facebook. Il social network è stato letteralmente invaso dagli italiani negli ultimi mesi e quindi anche dalla politica. Ovunque si vada ogni pretesto è buono per parlarne (e...

L'approccio più tipico che si ha intraprendendo una qualsiasi nuova attività è quello di immaginarne i risultati e gli obiettivi. Dove vogliamo arrivare, che risultato vogliamo ottenere, in che modo, in quanto tempo. Niente di particolarmente complicato o di esclusivo appannaggio dei manuali di economia aziendale, bensì concetti e termini...

Show Buttons
Hide Buttons