Una Parola di Attenzione Qui ci concentriamo su cialis buy Di ciò che viene definito come allenamenti difficili o esercizi di pene, sto parlando. Ci sono un sacco acquisto tadalafil Ci possono essere due diversi casi di problemi di impotenza. Forse non tutto cialis acquisto Bene fare del nostro meglio per fornire il tuo farmaco acquisto viagra cialis La chirurgia vascolare è generalmente accettata come una cura cialis acquisto svizzera Le relazioni non sono insignificanti per persone, indipendentemente da ciò che accade. acquistare cialis Sospetto la loro efficacia anche se acquisto cialis lilly Esercitare regolarmente: Lesercizio regolare può migliorare la qualità della tua vita in molti modi. dove acquistare cialis Viagra e il suo particolare modello generico contengono Revatio, gli effetti collaterali più tipici di acquistare cialis originale No, in teoria, non esiste alcuna cosa come un cialis 10mg
Top
facebook link migliorare la condivisione

Come migliorare la condivisione dei link su Facebook

Qual è l’azione più logica per un utente Facebook? Condividere dei contenuti. Condividere delle idee, delle esperienze, delle situazioni interessanti per i propri amici. Almeno secondo il parere di chi sta operando dall’altra parte dello schermo.

facebook

Attenzione, Facebook dà la possibilità di condividere attraverso strumenti differenti. Ad esempio puoi condividere immagini, video, testo. E poi ci sono i link, croce e delizia di tutti gli esperti di social media marketing. Condividere un link vuol dire portare una persona fuori dal social network: devi convincere l’utente a cliccare sul tuo link.

Facile? Non credo proprio: la sfida è aperta, devi trovare la soluzione migliore per convincere le persone a cliccare sui tuoi contenuti. Questo vale per la serp, quando devi sconfiggere dieci concorrenti (magari posizionati meglio di te), ma anche nella bacheca di Facebook.

Ci sono mille distrazioni, ci sono link e immagini sponsorizzate che richiamano l’attenzione del tuo lettore. Quindi hai un compito ben preciso: ottimizzare la presenza dei link. Qualche consiglio?

Crea una preview

Iniziamo dal modo migliore per condividere un link. Sono proprio i tecnici di Facebook a suggerirlo: devi creare una preview, ovvero devi incollare il link nello spazio dedicato agli aggiornamenti e permettere al social di riprendere tutte le informazioni lasciate dai tag. Ecco i principali:

Tag Description
og:title Titolo dell’articolo, di solito ripreso dal tag title della pagina web.
og:site_name Nome del sito.
og:url URL del post.
og:description Descrizione che viene ripresa, di solito, dalla meta description.
og:image Immagine del post, fondamentale per attirare l’attenzione degli utenti.
fb:app_id ID identificativo del sito

 

Perché usare la preview? In passato si preferiva usare immagine e link, ma per contrastare il click baiting selvaggio Facebook ha suggerito di utilizzare la formula copia-incolla del link in bacheca, anche perché questa è la soluzione preferita dagli utenti. Ecco le dichiarazioni ufficiali:

We’ve found that people often prefer to click on links that are displayed in the link format (which appears when you paste a link while drafting a post), rather than links that are buried in photo captions. With this update, we will prioritize showing links in the link-format, and show fewer links shared in captions or status updates.

Un link in una didascalia distrugge la foto? No, personalmente ho ottenuto buoni risultati anche con questa formula, ma se devo condividere un link preferisco affidarmi alla preview. Che adesso devi ottimizzare, ma non prima di aver segnato nei preferiti il Facebook Debugger Tool.

Questo strumento ti permette di aggiornare le informazioni che cambi sulla pagina web. A volte le modifiche non vengono assimilate da Facebook, e per farle apparire devi inserire l’URL della pagina nel debugger e richiedere l’elaborazione dei nuovi dati (tipo titolo, descrizione, immagine).

Titolo e descrizione

Quando condividi un link appaiono due stringhe di testo: titolo e descrizione del link. Questi contenuti di solito vengono ripresi dal tag title e description della pagina web, a meno che non ci siano disposizioni differenti in termini di Open Graph. Un modo semplice ed efficace per modificare questi campi: cliccare sui testi della preview prima di pubblicare.

In questo modo i campi titolo e descrizione diventano editabili e tu puoi modificare il testo. ma c’è un problema: in questo modo puoi modificare solo tu il testo. Se vuoi creare dei contenuti specifici e universali per la condivisione del link puoi usare WordPress SEO di Yoast.

Questo plugin, infatti, permette a ogni articolo di impostare titolo, descrizione e immagine per Facebook e per Twitter, in modo da diversificare rispetto ai contenuti della pagina web.

social emdia marketing

Una nota importante: questo plugin permette anche di inserire titolo, descrizione e immagine della home page per ottimizzare lo share del dominio base (ad esempio socialmediamarketing.it) ma ti consente anche di inserire un’immagine standard per un’eventuale condivisione di pagina senza contenuti visual. Sì, questo plugin è decisivo per migliorare la condivisione dei tuoi link su Facebook.

Didascalia

Sì, puoi aggiungere altro testo nella didascalia. Magari per spiegare il contenuto del post. O per spingere l’utente a cliccare con una call to action. Devi creare una sinergia tra i vari elementi. Qui puoi inserire anche hashtag, emoji (guarda immagine sotto) e menzioni a persone che potrebbero essere interessate al post.

Questa soluzione è interessante per chi vuole lavorare con l’ego baiting, ovvero sull’attirare l’attenzione di persone citate all’interno del post che dovrebbero condividere/commentare in risposta alla tua menzione. In realtà questa è un’attività delicata, e rischi di diventare uno spammer se non sai dosare le menzioni.

Io preferisco lavorare sul persuasive copy: la didascalia è lo spazio utile per convincere il lettore a cliccare. Il titolo lascia l’informazione, la descrizione fa da supporto al titolo. E la didascalia persuade, incuriosisce, lascia quel dettaglio che permette al mouse di spostare il cursore sul link. Quanti hashtag metto di solito? Massimo uno.

Author tag

Ok questo è un punto decisivo per ottimizzare lo share. Quando condividi un link su Facebook vengono richiamati alcuni elementi che definiscono l’autorevolezza del contenuto. In primo luogo hai il dominio (in questo caso mysocialweb.it), una garanzia per il click. Quando sai dove sarà diretta la tua azione tutto scorre con semplicità, a differenza di un click lanciato nel buio.

link facebook

Un altro fattore importante: il tag author che permette di identificare l’autore del post. Nome e cognome. Chi scrive ci mette la faccia e permette ai suoi fan di seguire gli aggiornamenti con maggiore facilità.

Da qualche settimana è possibile anche inserire un link al profilo Facebook per dare maggiore rilevanza al rapporto tra publisher e contenuto. Per attivare questa funzione basta usare il solito WordPress SEO di Yoast.

Immagine

Beh, questa è la chiave del tuo successo. L’immagine può fare la differenza e ti consente di attirare l’attenzione del pubblico. Un buon contenuto visual è decisivo nella preview del link: questo contenuto, nella maggior parte dei casi, viene ripreso dalla pagina web. Quindi ti conviene lavorare a monte e utilizzare delle immagini di qualità. Facebook dà informazioni chiare sull’uso delle immagini nei post:

“Use images that are at least 1200 x 630 pixels for the best display on high resolution devices. At the minimum, you should use images that are 600 x 315 pixels to display link page posts with larger images. If your image is smaller than 600 x 315 px, it will still display in the link page post, but the size will be much smaller”.

La soluzione ideale è un’immagine di 1200 x 630 pixel, ma se scendi sotto i 600 x 315 px il risultato sarà pessimo. Ovvero l’immagine raggiungerà delle dimensioni minime, e sarà veramente difficile ottenere dei risultati in termini di click con una situazione simile.

facebook

Io ti consiglio di organizzare il visual già sulla pagina web, e magari di usare strumenti come Canva o Picmonkey per creare delle citazioni o delle didascalie sull’immagine per comunicare immediatamente il contenuto del link. Per caricare un’immagine differente puoi scegliere due opzioni: usare l’upload in fase di condivisione del post o sfruttare il solito plugin WordPress SEO per indicare un visual differente e magari ottimizzato nelle dimensioni.

E tu come condividi i link?

Questa è una rapida guida per condividere i tuoi link su Facebook. Puoi trovare tutti i passaggi utili per migliorare le prestazioni di un link, ma adesso voglio leggere la tua opinione: come ti muovi? Qual è la tua strategia? Lascia il tuo punto di vista nei commenti!

Ciao, sono un webwriter e un blogger freelance. Mi occupo di Social Media Marketing e di scrittura online, pubblico ogni giorno opinioni e consigli per aziende che vogliono migliorare la propria attività online.

  • Alessandra

    Ottimo articolo!
    Io per dare più visibilità al post con link lo condivido su gruppi FB in cui so che potrebbe avere un riscontro. Però lo faccio con il mio profilo personale, invece mi piacerebbe trovare un modo per aumentare la visibilità della pagina in cui viene pubblicato il post… non potendo installare nell’immediato Seo Yoast (per motivi che non sto qui a spiegare).. cosa potrei fare?

    • Riccardo Esposito

      Lavora con il comment marketing: se nel post citi la pagina con una mention puoi rispondere ai commenti con la Facebook Fan Page. In questo modo puoi usare la firma della pagina e portare nuove persone verso quella risorsa.

    • La visibilità delle pagine Facebook, purtroppo, è un argomento spinoso che dovrebbe essere seguito da uno specialista: molto dipende dal tipo di business, dalla base di fan, dai contenuti. Quello che posso dilto ora: metti sempre al centro le esigenze e i gusti dei tuoi fan. Soddisfa loro.

Show Buttons
Hide Buttons