Alcuni non possono negare che questi tre medicinali funzionino bene per molti tipi. come comprare cialis No, in teoria, non esiste alcuna cosa come cialis 10mg Viagra e il suo particolare modello generico contengono Revatio, gli effetti collaterali più acquistare cialis originale Ci possono essere due diversi casi cialis acquisto Le relazioni non sono insignificanti per persone, indipendentemente da ciò che accade. Un numero sempre crescente Acquistare Cialis di acquistare cialis Di ciò che viene definito come allenamenti acquisto tadalafil Una Parola di Attenzione Qui ci concentriamo su una filosofia diversa. cialis buy Bene fare del nostro meglio per fornire il tuo acquisto viagra cialis Sospetto la loro efficacia anche se ci sono molti supporti OTC che caratterizzano acquisto cialis lilly La buona salute è una questione importante che non può essere trascurata a qualsiasi costo. comprare tadalafil
Top
trovare competitor online

Come trovare (e monitorare) i competitor online

Uno dei punti di riferimento per chi si occupa di social media marketing, e di web marketing in generale: trovare competitor online. Ovvero le realtà che in qualche modo lavorano nel tuo stesso settore. E potrebbero occupare parti di mercato che fanno gola anche a te. Ma questa è solo una parte della prospettiva.

Infatti potresti essere tu a rosicchiare traffico, contatti e clienti. Ma la domanda è un’altra: qual è il vero scopo? Perché devi trovare competitor online? Non per copiare, non per seguire strade già battute, sarebbe controproducente e inutile. A tratti dannoso. Però ogni strategia ha bisogno di questo passaggio.

Vuoi creare un piano editoriale per la tua pagina Facebook? Stai lavorando alla strategia del tuo blog? Hai appena inaugurato un account Instagram aziendale? Perfetto, in ogni caso hai bisogno di una soluzione per controllare i concorrenti. Li devi prima individuare e poi valutare. Non tutti meritano di rientrare nelle tue liste. Ultimo passaggio: seguire gli aggiornamenti per valutare i risultati. Per capire cosa funziona e cosa no.

Un social media strategist deve operare in questa direzione. Lo stesso discorso vale per un blogger che lavora sul calendario editoriale. Detto questo, qual è la strada da seguire per trovare competitor online? Ecco una serie di soluzioni necessarie per ottenere buoni risultati e muovere passi sensati verso gli obiettivi.

Inizia da una ricerca approfondita

I passaggi più semplici, a volte, sono quelli più efficaci. Come scoprire i concorrenti sul web? Inizia con una ricerca online attraverso le piattaforme che potrebbero ospitare i canali social dei competitor. Punto di partenza: la search di Google, il grande archivio web che raccoglie i risultati necessari per creare la tua lista.

Lo stesso discorso vale per Twitter: una prima ricerca su questo canale può fare la differenza. E può aiutarti a individuare i potenziali competitor. Inoltre, in entrambi i casi puoi sfruttare gli operatori di ricerca. Trovi tutto qui:

Queste combinazioni migliorano i risultati in base alle tue esigenze. Ad esempio su Google puoi cercare tutti i risultati che hanno una determinata parola nel tag title o magari nell’URL. Mentre su Twitter puoi individuare chi ha usato un termine in un periodo di tempo preciso.

Ci sono altre ricerche da svolgere? Certo, puoi fare lo stesso su Instagram, Pinterest e Facebook. Ma il grande vantaggio offerto da Twitter è semplice: la piattaforma offre degli strumenti molto raffinati per archiviare profili interessanti. Sto parlando delle Twitter List. Ma non temere, affronterò l’argomento nei prossimi paragrafi

Raffina i risultati con strumenti dedicati

Questa ricerca non è sufficiente. Se vuoi trovare competitor online devi andare oltre. E devi usare strumenti particolari per ottenere indirizzi approfonditi. La prima azione da mettere in campo: devi monitorare parole specifiche, e individuare le persone che su alcune piattaforme utilizzano un topic che ti interessa. Gli strumenti indispensabili forse già li conosci. In ogni caso li lascio nell’elenco:

  • Mention
  • Hootsuite
  • Google Alert

Quest’ultima è un’applicazione messa a disposizione da Mountain View per tracciare le pubblicazioni che contengono una parola. Si tratta di una soluzione gratuita, però i risultati non sono il massimo della precisione. Molto meglio, invece, Mention: con questo tool puoi individuare pagine web, tweet e gli aggiornamenti (non privati) che ti interessano. Inoltre puoi archiviare i messaggi e assegnarli ad altri componenti del team. Mention è a pagamento, ma la versione free offre comunque strumenti interessanti.

Ora è il momento di sfruttare Hootsuite, la soluzione imprescindibile per gestire più account Twitter e non solo. Con questa realtà crei dei flussi nei quali inserisci le ricerche legate ad alcuni hashtag o parole chiave.

In questo modo racchiudi in un’unica colonna tutti i tweet che affrontano temi che ti riguardano. E qui puoi trovare eventuali competitor, ma anche potenziali clienti. Quindi stai facendo un lavoro utile su diversi fronti.

Da leggere: 5 modi per pubblicare un tweet speciale

Analizza i competitor in profondità

La ricerca dei competitor non è finita, ogni fase può essere utile per aggiungere nuovi contatti alla lista che andrai a creare. Però man mano che individui nomi utili al tuo scopo devi analizzarli per capire qual è il profilo, cosa fanno e come si muovono. A tal proposito c’è poco da aggiungere, hai bisogno di tool specifici:

  • Semrush
  • Seozoom
  • Similarweb
  • Woorank

Semrush è una suite con tutti gli strumenti necessari per scoprire come si comporta il blog o il sito web del competitor. Ad esempio puoi individuare le keyword più forti, i posizionamenti migliori, il profilo dei link in ingresso. E puoi fare il confronto tra vari siti web per mantenere il controllo sotto tutti i punti di vista.

Similarweb

Similarweb

Un discorso simile lo propone Seozoom, con una maggiore attenzione al mercato italiano. Ma poi c’è Similarweb che è stato pensato proprio per analizzare i competitor, difficile gestire qualcosa di meglio. Woorank, invece, analizza in profondità i progetti web che hai trovato: puoi fare una vera e propria radiografia dei siti e dei blog, lo consiglio per avere una panoramica dei competitor da un punto di vista strutturale.

Non ti dimenticare dei social

Anche attraverso i social puoi trovare buoni competitor perché ci sono strumenti avanzati che ti consentono di lavorare bene. Uno di questi è Followerwonk, il tool di Moz che elenca tutte le caratteristiche dei follower di un account Twitter. Con questa realtà puoi ottenere una marea di dati, anche se adesso le possibilità dedicate agli account gratis sono ridotte: in ogni caso è una grande risorsa.

followerwonk

Followerwonk

Per seguire i competitor su Twitter, invece, preferisco usare piattaforme che consentono di unire altre funzioni. Come Onlypult, una base per gestire il tuo account da desktop. Ma che può essere utilizzata anche per registrare il comportamento delle persone che potrebbero ispirare il tuo lavoro. Vuoi qualcosa di speciale per Facebook? In questo caso devi andare sul professionale: Fanpage Karma è la risposta

Organizza i competitor con cura

Ora, come osservare l’attività svolta dai competitor? In primo luogo monitorando cosa pubblica di giorno in giorno. Per i blog la soluzione è semplice: iscriviti a Feedly e crea una cartella dedicata ai blog che vuoi seguire. In questo modo il lettore di feed ti avvisa ogni volta che viene pubblicato un articolo che potrebbe interessarti.

Per Twitter, invece, la strada da seguire è semplice: crea delle liste segrete di utenti. In questo modo puoi spiare l’azione dei tuoi competitor su Hootsuite o Tweetdeck senza problemi.

E Pinterest? Io di solito lavoro in questo modo: creo delle bacheche non pubbliche nelle quali organizzo i post interessanti. Così ho una collezione di contenuti appartenenti ad account da tenere d’occhio. Mentre su Instagram mi appoggio alle varie suite che organizzano il lavoro online: con Onlypult puoi monitorare praticamente tutto con una spesa veramente minima e sostenibile per chi lavora a tempo pieno con i social.

Trovare competitor online: la tua opinione

Scoprire competitor online non è mai stato un lavoro semplice. O meglio, il primo passaggio è semplice ma poi viene la fase di archiviazione e poi quella di valutazione. A questo punto può essere facile cadere in errore. O magari gettare la spugna di fronte a un lavoro così lungo e articolato. Il mio consiglio: lavora con continuità, è sulla lunga distanza che puoi fare la differenza. Sei d’accordo? Lascia la tua opinione nei commenti.

Ciao, sono un webwriter e un blogger freelance. Mi occupo di Social Media Marketing e di scrittura online, pubblico ogni giorno opinioni e consigli per aziende che vogliono migliorare la propria attività online.

Show Buttons
Hide Buttons