Top

Global Web Index, italiani più attivi sui social rispetto a Germania, Francia, Inghilterra e Spagna

Global Web Index, italiani più attivi sui social rispetto a Germania, Francia, Inghilterra e Spagna

Il Global Web Index, tra i più importanti studi sulle modalità di consumo di Internet da parte degli utenti presenta un report sullo stato del mercato italiano.

[ad#JOSE-AD2]

Parte fondamentale della ricerca è stato il posizionamento dell’Italia nel contesto di un trend globale identificato in 100.000 persone su 27 paesi, in uno studio partito nel luglio 2009 e suddiviso in 5 ondate.

Uno dei maggiori trend che viene alla luce da queste cinque ondate è che Internet sta diventando un network di tanti internet localizzati, ognuno dei quali ha le sue norme ed i suoi comportamenti. E’ per questo motivo che bisogna scendere a fondo in ogni singolo mercato locale, e questo è stato fatto anche con l’Italia.

Nel contesto dei social media è stato testimoniato un cambiamento significativo verso le attività in tempo reale sui social media, come gli status update, i check-in, l’upload di foto in diverse situazioni, etc.

E’ stato ancora più importante comprendere questo cambiamento in Italia poiché gli utenti italiani sono molto più attivi sui social media rispetto agli utenti tedeschi, francesi, inglesi e spagnoli. Infatti sono al comando rispetto a questi paesi per quanto riguarda il micro-blogging, e lo sharing di video online e solo secondi alla Spagna per quanto riguarda la penetrazione delle attività di blogging.

 

Insights

  • Scendendo in profondità nel livello demografico degli utenti dei social media si nota come questi siano in maggior parte uomini e giovani adulti sotto i 35 anni. Il 40% degli utenti italiani sostiene che la ragione principale della loro presenza sui social media è il contatto con i loro amiciSorprendentemente, l’Italia ha la più alta penetrazione per quanto riguarda il micro-blogging e Twitter ne è sicuramente il principe. Il micro-blogging è dominato da utenti Internet molto giovani, gran parte dei quali uomini.
  • Una volta esaminati questi punti è stato necessario compredere quanto siano efficaci le attività di comunicazione online da parte dei brand per gli utenti italiani. L’Italia non differisce dagli altri mercati, infatti uno dei principali metodi per costruire una relazione con i consumatori online è la costruzione di pagine brand sui social network.Si è cercato poi di capire come convincere le persone a seguire queste pagine ed a condividere i loro contenuti creando visibilità per questi.
    La gran parte degli utenti sostiene che gli sconti sono il modo migliore per essere portati a seguire una pagina brand, ma esistono utenti opportunisti che una volta terminata la promozione non hanno alcun interesse a proseguire il dialogo con i brand.C’è però una base significativa che ama intrattenere relazioni con i brand, soprattutto per quanto riguarda il customer service e le varie offerte.

Creare una customer experience forte può essere quindi molto difficile per i brand, soprattutto se si vogliono convincere gli utenti a condividere quest’esperienza, o a raccomandare e consigliare i brand ai loro contatti, sia online che offline.

Nel 2009 crea Socialmediamarketing.it Appassionato di ambiente, captologia, politica e pubblicità sociale si laurea in comunicazione con tesi sullo User generated advertising. Si occupa di web marketing, seo e social media marketing.

Show Buttons
Hide Buttons