Top

[Lavoro] Esperti di marketing nei social media. Dove? In America…

[Lavoro] Esperti di marketing nei social media. Dove? In America…

Social media manager trend

Il social media specialist (o manager) è un esperto di social media con ottime conoscenze di marketing e viceversa. A queste conoscenze si aggiungono quelle socio-psicologiche, di usabilità, di computer mediated communication, antropologiche e, perché no, umane (ci dimentichiamo spesso di essere umani quando abbiamo a che fare con gli altri). Roldano De Persio ne dà una spiegazione un pò più nutrita.

In Italia una figura del genere non esiste a livello ufficiale (a stento esiste quelle del SEO) e molti stageur o figli di imprenditori che non hanno dimestichezza con internet, si improvvisano streteghi senza stragie attuando vere e proprie campagne di spamming senza preoccuparsi non dico di un ritorno economico ma almeno di visibilità o percezione del brand da parte dell’utente vittima di spam.

Negli Stati Uniti grazie alla segnalazione del buon Federico Gerardi (e ne parla anche Roldano nel post che ho linkato sopra), scopro che esiste addirittura un sito che aggrega domande di lavoro per responsabili SEO, online marketing manager, e vari tra social media guru e samurai :D. Questo significa che il lavoro è percepito come utile e affermato e forse, è conosciuto anche da chi non appartiene al settore (avete mai notato le strane espressioni dei conoscenti a cui dite di fare Seo o strategie sui social media?).

Ecco un’esempio di offerta fatta dalla Just Love Records:

Key Intern Responsibilities:

Social Media Marketing:
As a Social Media intern, you work with us to help our clients generate
online buzz and awareness. This means you will be assisting us in all
facets of outreach including everything from building and maintaining
social identities to keeping up-to-date on social media trends. You will
regularly be interacting with core fans in social networks (Facebook),
message boards (OffTopic.com), video upload sites (YouTube), microblogging
sites (Twitter) as well as using bookmarking sites (DIGG) and tracking
sites (Twitter Search) to monitor the space.

What we are looking for:
– Excitement and passion
– Organizational skills
– Creativity
– Hard working
– Strong team player
– A passion for all things internet!
– Experience on popular websites, such as Facebook, YouTube, Flickr,
MySpace and Digg; and/or with mobile applications, such as SMS, mobile web
and media, etc.
– Skilled in online search
– Diligent work ethic and insatiable desire to learn
– A strong interest in technology, marketing and/or the music and
entertainment industries
-Intermediate skills in Microsoft Word, Microsoft Excel, and PowerPoint;
beginner knowledge of Adobe Photoshop, HTML or Adobe GoLive is helpful but
not required

Tutta l’offerta per chi volesse approfondire.

Proprio questa tipologia si ricollega all’ultimo mio post su strategie obsolete e centri media scritto qualche giorno fa.

Confrontando le varie ricerche fatte su internet ho notato che esistono varie offerte di lavoro per social media manager ma sono pochine e concentrate al Nord. Evidentemente esistono anche al Sud ma la qualifica sarà quella di “tutto fare online manager” 😛

Importante è inoltre il gruppo linkedin che fornisce utilissimi aggiornamenti dai quali trarre spunto. Ma tutti in inglese perché provenienti da paesi anglofoni.

Queste segnalazioni spero siano utili alla comprensione dello stato attuale delle cose. A mio parere è necessario sveltire le pratiche di istituzionalizzazione di questa tipologia di lavoro, sia per una questione di rispetto e autorità per una categoria lavorativa che per un maggiore potere contrattuale.

Pareri o suggerimenti?

Nel 2009 crea Socialmediamarketing.it Appassionato di ambiente, captologia, politica e pubblicità sociale si laurea in comunicazione con tesi sullo User generated advertising. Si occupa di web marketing, seo e social media marketing.

  • Essendo laureato da meno di un anno ed essendo molto interessato agli aspetti di comunicazione sui media digitali, sto cercando esattamente un posto di lavoro come quello che descrivi nel post.
    Posso confermare per esperienza personale che non esiste una posizione istituzionalizzata all’interno della maggior parte delle aziende e, di conseguenza, nessuno (o quasi) sente la necessità di cercare figure che possano crescere in tal senso.
    Credo che il problema risieda in una mancata percezione da parte delle aziende dell’importanza di interfacciarsi in modo corretto sui media sociali.

  • Essendo laureato da meno di un anno ed essendo molto interessato agli aspetti di comunicazione sui media digitali, sto cercando esattamente un posto di lavoro come quello che descrivi nel post.
    Posso confermare per esperienza personale che non esiste una posizione istituzionalizzata all’interno della maggior parte delle aziende e, di conseguenza, nessuno (o quasi) sente la necessità di cercare figure che possano crescere in tal senso.
    Credo che il problema risieda in una mancata percezione da parte delle aziende dell’importanza di interfacciarsi in modo corretto sui media sociali.

  • @Matteo:
    Il problema è uno: bisgona parlare.
    L’obiettivo del blog è quello di portare a conoscenza questo tipo di tematiche a chi non è del settore. È necessaria una sorta di attività lobbystica, da parte di tutti. Vediamo che riusciamo a fare :P.

  • @Matteo:
    Il problema è uno: bisgona parlare.
    L’obiettivo del blog è quello di portare a conoscenza questo tipo di tematiche a chi non è del settore. È necessaria una sorta di attività lobbystica, da parte di tutti. Vediamo che riusciamo a fare :P.

  • Ci vorrebbe prima di tutto un intenso corso di formazione e informazione all'interno delle aziende e tra i vari imprenditori riguardo i social media e tutti i suoi strumenti… Perchè se prima non cambia la forma mentis di queste persone non possiamo sperare di andar lontano..
    Le aziende purtroppo sono eccessivamente legate al ROI e il fatto che il ritorno di un investimento in social media marketing non è facilmente ed immediatamente calcolabile spinge molte imprese a non fidarsi di questi metodi…

Show Buttons
Hide Buttons