Top





creare pagina instagram famosa 2019

Come pubblicare una pagina Instagram di successo

Quali sono i requisiti per creare una pagina Instagram capace di raccogliere buoni risultati? Molto dipende dalla tua attività, da cosa vuoi ottenere da questa presenza social. Ma un punto è chiaro: attraverso foto, video e storie di quest’applicazione puoi raccogliere buoni frutti. Sia per un’azienda che per un progetto personale.

I motivi sono diversi. In primo luogo è un social network perfetto per il formato mobile: completamente (o quasi) visual, orientato ai video, proteso verso l’immediatezza e la situazione reale. Questo, almeno, grazie alle novità introdotte negli ultimi anni come la IGTV e le Instagram Stories. Che sono state riprese da Snapchat.

Il passaggio ricorda i mini-video di Vines. Tutto questo, però, deve essere inserito in una strategia di base. Come funziona Instagram e, soprattutto, aprire un account capace di essere riferimento per chi vuole seguire un esperto del settore? Tutti vogliono diventare influencer ma per avere successo su questa piattaforma bisogna creare una pagina efficace. Ecco i punti essenziali per una buona strategia.

Crea un profilo business su Instagram

Non c’è un reale obbligo su questo punto, ma di sicuro è vero che l’account aziendale dà una serie di vantaggi imprescindibili per chi vuole ottenere il massimo dalla propria attività. Per creare una pagina Instagram di successo può essere utile avere accesso alle statistiche ma anche alla possibilità di fare advertising.

In questo modo puoi inserire link nelle foto di Instagram, funzione negata a chi pubblica solo immagini organiche. Che rimangono il cuore pulsante del tuo profilo Instagram, ma se vuoi lavorare nella giusta direzione questa è la strada da seguire. Quindi apri un account Instagram aziendale oppure trasforma il profilo personale.

Da leggere: ottenere la spunta blu su Instagram

Completa il tuo account: link, avatar, bio

Ci sono poche possibilità per personalizzare il proprio profilo su questo social network. Ma i punti che hai a disposizione sono fondamentali. Scrivi una bio capace di catturare l’attenzione, breve ma accattivante. Come deve essere? Non troppo seria ma neanche incomprensibile a causa di hashtag, emoji e menzioni.

creare una pagina Instagram
La bio che si traduce in grande ispirazione.

Aggiungi anche un link di approfondimento che porti al tuo sito web ufficiale, puoi tracciare le visite inserendo uno short link accorciato con Bitly che dà tutte le statistiche utili. E ti consente anche di personalizzare l’URL.

Ovviamente puoi usare le keyword che preferisci. Infine scegli un nome utente che ti consenta di essere rintracciato nel modo giusto. E presentati con l’avatar che tutti conoscono: evita foto di bassa qualità o che non ti rappresentino bene. Hai pochi secondi per farti riconoscere e fare una buona impressione.

Collega e consiglia il tuo account sui siti web

Hai un blog personale? La tua azienda si presenta su un ecommerce e vende prodotti? Il link al social network non deve mai mancare. Se vuoi creare un profilo Instagram di successo, capace di ottenere la giusta visibilità, devi anche essere disposto a sponsorizzarlo nel miglior modo possibile. Ovvero facendo sapere a chi visita le tue pagine che ci sei su Instagram. Questo lavoro può essere fatto anche su Facebook, firma email e Twitter.

A proposito di collegamenti: evita la ripubblicazione automatica di Instagram su Twitter, in questi casi il tweet contiene solo l’URL alla foto. Con una UX pessima. Meglio ripubblicare attraverso una ricetta di IFTTT che ti consente di lanciare lo scatto come immagine nativa di Twitter. Io uso questa soluzione ufficiale.

Pianifica più contenuti differenti

Una delle novità di Instagram, sviluppata negli ultimi anni, riguarda la possibilità di differenziare i contenuti attraverso rami specifici all’interno dello stesso profilo. Nel tuo account puoi pubblicare immagini e mini-video, sulla Igers TV invece hai la possibilità di caricare clip più lunghe e poi ci sono le Instagram Stories.

Queste creano un flusso narrativo a tempo determinato, 24 ore. A meno che non decida di metterle in evidenza nel profilo. Così rimangono fisse in album tematici subito sotto alla bio. Cosa vuol dire tutto questo?

In fase organizzativa, quando pensi alla strategia social di Instagram, crea un calendario editoriale per organizzare questi contenuti: rifletti sulla possibilità di pubblicare visual differenti per settori diversi. Non riesci a seguire e a creare qualcosa di valido per IGTV, Stories e canale principale? Non devi esserci per forza, la strategia serve anche a questo: capire se vale la pena o meno lavorare nella direzione di una copertura totale.

Ricorda, inoltre, che nelle storie è possibile inviare a un gruppo di amici selezionato dei post specifici. A cosa serve questa funzione? Puoi diversificare ulteriormente i contenuti e inviare immagini specifiche a utenti che hanno mostrato interesse a ciò che fai. In questo modo puoi creare una sorta di newsletter social.

Individua un progetto di storytelling

Questo è il punto che deve fare la differenza. Creare un account aziendale, ben pensato e strutturato in modo da presentarsi al meglio non è impossibile. Ma cosa caratterizza i progetti di successo? Qual è il fil rouge?

Un’idea, la storia che si trova alla base del visual storytelling. I migliori progetti di Instagram sono quelli che hanno un’idea e la portano avanti come se dovessero raccontarla al pubblico dividendola per immagini.

esempio instagram
London su Instagram: storytelling di una metropoli.

Prendo come esempio l’account dedicato alla città di Londra. Potrebbe essere una prospettiva limitata, ma quanti angoli ci sono da fotografare in questa città? Gli autori coinvolgono altri fotografi, utenti e appassionati di foto per condividere gli scatti che vengono inviati in redazione. Un meccanismo simile caratterizza il lavoro che fa la Go Pro sul proprio canale Instagram. Ti sembrano esempi azzardati per i tuoi standard?

esempio gopro instagram
Ecco l’account Instagram di GoPro.

Certo, sono profili che nascono da brand noti. Ma questa è la differenza tra un account che pubblica belle foto a caso e uno che invece riesce ad avere successo grazie a un progetto portato avanti nel tempo.

Leggi di più: algoritmo di Instagram, cosa fa e come batterlo

Creare una pagina Instagram di successo

Non è facile, lo ammetto. Perché oggi la congestione del settore è immensa: tutti sperano di puntare sul visual e vogliono farlo con uno strumento che gratifichi l’esperienza mobile. Instagram è perfetto per ottenere risultati.

Ma qui entra in gioco l’ultimo step della lista: la tua narrazione. Creare una pagina Instagram perfetta dal punto di vista tecnico è possibile, ma per portarla al successo devi narrare qualcosa di unico. Con continuità e costanza, mantenendo il ritmo. Anche quando i risultati non arrivano. Sei d’accordo? Lascia la tua esperienza.

Commenta qui!

Ciao, sono un webwriter e un blogger freelance. Mi occupo di Social Media Marketing e di scrittura online, pubblico ogni giorno opinioni e consigli per aziende che vogliono migliorare la propria attività online.

Nessun Commento

Commenta qui

Show Buttons
Hide Buttons