Top
Facebook 2020: cosa accadrà?

Facebook 2020: cosa accadrà?

È di nuovo quel periodo dell’anno.

Mentre tutti i bambini sono intenti a scrivere le loro letterine di natale, nel mondo degli adulti si comincia a pensare alle previsioni e ai cambiamenti che il nuovo anno porterà con sé. 

I maggiori esperti di social media iniziano a sfornare i pronostici del 2020 per Facebook, Twitter e Co. 

Sì, è la stagione delle previsioni. Alcune di queste si avvereranno, altre non si realizzeranno mai. 

Oggi, però, voglio concentrarmi unicamente su Facebook. Sulla base di ciò che è accaduto nel 2019, ecco alcuni degli sviluppi che puoi aspettarti nel 2020 dal colosso di Zuck.

Cosa è accaduto nel 2019

Facebook ha appena attraversato probabilmente i 12 mesi più tumultuosi della breve storia dell’azienda.

Mentre ci dirigiamo verso il prossimo ciclo elettorale per eleggere il nuovo Presidente degli Stati Uniti, lo scandalo di Cambridge Analitica è ancora nell’aria. 

In questo clima burrascoso, la società ha anche negoziato i termini relativi ai pagamenti della sua criptovaluta, tentando di convincere la stampa sulla sicurezza del processo di acquisizione dei dati degli utenti.

C’è sempre molto da fare nel quartier generale di Facebook: ecco dove mi aspetto di vedere Zuck and Co. Nel 2020.

Questione di pagamenti. Che Fine ha fatto Libra?

Facebook sta ancora lavorando per costruire un quadro normativo per la sua criptovaluta Libra, ma la situazione non sembra promettente come agli albori.

Infatti, quasi tutti i principali sostenitori della criptovaluta che doveva sconvolgere la rete, si sono allontanati dal progetto.

Facebook ha ripetutamente insistito sul fatto che il progetto andrà avanti a prescindere, ma i segnali non suggeriscono, almeno in questa fase, che diventerà l’opzione di pagamento rivoluzionaria che il Social aveva inizialmente previsto.

La questione dei pagamenti, però, rimane comunque uno degli obiettivi chiave di Facebook: l’obiettivo è quello di facilitare le transazioni interne alla piattaforma e gli acquisti in-stream.

Libra consentirebbe a Facebook di costruire un ecosistema interno per le transazioni finanziarie, privo di commissioni bancarie tradizionali e simili. A prescindere da essa, Facebook sta comunque lavorando per facilitare il processo all’interno delle sue reti tramite WhatsApp Pay e Facebook Pay.

Aspettiamoci, dunque, importanti novità in tale ambito. Novità che sono particolarmente importanti per gli e-commerce.

Una spinta a Facebook Watch

Facebook Watch, il servizio di video on demand offerto da Facebook, non ha decollato come speravano.

Certo, Watch ha ottenuto diversi successi: alcuni contenuti originali di Facebook Watch contano milioni di spettatori e il social stesso afferma che attualmente, 720 milioni di persone al mese e 140 milioni di persone al giorno, trascorrono almeno un minuto a consumare contenuti di Watch.

Sembrano numeri accettabili, ma di nuovo, rispetto agli 1,6 miliardi di utenti attivi attivi 140 milioni sono solo una minima parte.

Ma, del resto, con Netflix, Disney, Amazon e altri colossi che stanno guadagnando terreno (per non parlare di YouTube) Facebook Watch non è stato in grado di fare alcun rumore reale sul mercato. O almeno, non ancora.

Aspettiamoci, dunque, che nel 2020 Facebook dia un’altra spinta importante alla piattaforma Watch, alimentata in parte dalla crescente popolarità dei contenuti video sulle sue piattaforme.

Queste sono solo alcune previsioni per il nuovo anno che verrà. Una cosa è certa: questo 2020 sarà un anno pieno di sorprese.

Commenta qui!

Social Media Manager, Musicista, Nerd appassionato di Tech, Psicologia e Bassotti. 14 anni fa ho scoperto Internet e sto cercando ancora di riprendermi.

Nessun commento

Inserisci un commento

Show Buttons
Hide Buttons