Top
Facebook lancia eventi online a pagamento per le agevolare le PMI e Facebook Campus per facilitare la connessione tra gli studenti universitari

Facebook lancia “eventi online a pagamento” per le agevolare le PMI e ‘Facebook Campus’ per facilitare la connessione tra gli studenti universitari

Ciao Marketer! Oggi parliamo di Eventi legati al mondo della grande universo di Zuckerberg

Facebook vuole aiutare le piccole medie imprese (PMI) a sopravvivere la crisi dovuta alla pandemia globale e a guadagnare più soldi.

Il piano d’azione di Facebook degli ultimi mesi per aiutare le PMI è partito con l’annuncio di 100 milioni di dollari in sovvenzioni in denaro e crediti pubblicitari per le PMI. 

Successivamente ha introdotto la sezione “Facebook Shop” per aiutare le PMI a vendere online e di recente ha annunciato un nuovo prodotto per monetizzare le lezioni e gli eventi online chiamati, molto semplicemente, “eventi online a pagamento”.

Un nuovo canale potenzialmente interessante. Gli eventi online a pagamento sono attualmente uno strumento gratuito che consente ad aziende, creator, educatori ed editori di organizzare eventi o corsi a pagamento online e mantenere il 100% delle entrate stesse, tranne su iOS, dove gli organizzatori di eventi devono rinunciare al 30% di “Imposta sull’App Store”.

L’offerta è autonoma: vengono forniti hosting, promozione, vendita di biglietti ed elaborazione dei pagamenti.

I marketer creano l’evento, lo promuovono ai loro follower organici o tramite annunci Facebook e raccolgono il pagamento tramite Facebook. I creatori di eventi dovranno poi rispettare le norme di monetizzazione dei partner dell’azienda e altri requisiti.

Un ulteriore vantaggio dell’utilizzo di questo strumento è la possibilità di creare dei segmenti di pubblico personalizzati di partecipanti a eventi o lezioni.

eventi facebook a pagamento, come creare segmenti personalizzati

Flussi di pagamento Apple e Android

Nessuna commissione per un anno. Facebook afferma che non riscuoterà alcuna potenziale commissione “almeno per il prossimo anno”. Un cinico direbbe che questo è un modo per l’azienda di guidare l’adozione del prodotto fino a quando non avrà una base di utenti ampia e installata. 

Ma nell’ottica in cui può effettivamente aiutare a generare entrate per le PMI, è prezioso.

Le testimonianze delle prime PMI che hanno sfruttato questo nuovo strumento sono positive. Tutti hanno fornito testimonianze soddisfatte ed entusiaste, descrivendo il prodotto come un vero e proprio “punto di svolta”. 

Facebook afferma che i creatori di eventi hanno utilizzato lo strumento “per conferenze di esperti, eventi a quiz, registrazioni di podcast, incontri di boxe, corsi di cucina, lezioni di fitness e altro”.

Il Social di Zuckerberg ha inoltre aggiunto che la funzione sarà immediatamente disponibile negli Stati Uniti e in altri 19 paesi, tra cui Canada e Messico, i principali paesi europei e parti dell’Asia.

Facebook Campus per gli studenti universitari

Non è tutto! Infatti, l’ultima versione di Facebook, prevede uno spazio di coinvolgimento dedicato solamente agli studenti universitari, per ora solo quelli americani: “Facebook Campus”.

 Come spiegato da Facebook:

“Quest’anno gli studenti di tutto il paese stanno affrontando nuove sfide considerando che alcuni campus stanno passando all’apprendimento remoto parziale o completo, quindi è molto importante come non mai trovare un modo per rimanere in contatto con la vita universitaria. 

All’inizio Facebook era una rete solo universitaria, e ora stiamo tornando alle nostre radici con Facebook Campus per aiutare gli studenti a creare e mantenere queste relazioni, anche se sono lontani dal loro college “.

facebook campus

In sostanza, Facebook Campus è come Facebook Workplace, con reti Facebook separate e chiuse per ogni college.

Oltre a questo, gli studenti possono trovare compagni di classe per classe, facoltà e anno e creare chat room per i loro dormitori, attività extracurricolari o altri gruppi di cui fanno parte.

Facebook sta approfittando delle scuole e le università che riaprono con ambienti completamente cambiati per lanciare questo nuovo strumento. Il che potrebbe davvero aiutare “Zuck e Company” a tenere sotto controllo i gruppi di utilizzo più giovani come mezzo per estendere la reach di Facebook. Staremo sicuramente a vedere!

 “Facebook Campus” sarà inizialmente disponibile in 30 college statunitensi, con un’ulteriore espansione pianificata in futuro.

C’è molto altro da imparare su queste due nuove feature lanciate da poco dall’azienda, ma potrebbero davvero diventare un nuovo potente generatore di entrate e canale di vendita. Aiuterà a normalizzare ulteriormente gli eventi e le lezioni online, ormai fondamentali in tempi di Covid.

Con questa ulteriore mossa, Facebook si sta posizionando come paladino degli interessi nei confronti delle PMI e degli studenti universitari!

E tu cosa ne pensi? Fammi sapere nei commenti se pensi che uno di questi due nuovi tool di Facebook possano essere una svolta per l’andamento dell’azienda. 

See ya!

Growth Marketer, Musicista, Nerd appassionato di Tech, Psicologia e Bassotti. 17 anni fa ho scoperto Internet e sto cercando ancora di riprendermi.

Nessun commento

Inserisci un commento

Show Buttons
Hide Buttons