Top





facebook instant articles

Facebook Instant Articles, cos’è e come funziona il nuovo tool dedicato alle news

Instant articles di Facebook è il nuovo prodotto del social network di Mark Zuckerberg che consentirà ai publisher di creare news interattive.

Instant articles ha come obiettivo principale l’esperienza utente e vuole consentire a chi naviga da mobile una fruizione più veloce degli articoli che vengono condivisi. Sarà eliminata infatti quell’attesa (stimata da 5 ad 8 secondi) che serviva per visualizzare news complete sugli smartphone.

immagine esempio instant article di facebook

Come funziona?

  • Instant Articles permette ai publisher (tramite una serie di nuove fuonzionalità) di creare storie interattive direttamente su Facebook, o meglio sarà Facebook a convertirle per la fruizione su mobile app
  • I publisher potranno aggiungere ulteriori elementi alle loro storie aggiungendo embedded tweet, video da Youtube, foto, gallerie di immagini e grafiche interattive
  • Logo e follow button appariranno all’inizio di ogni storia e i publisher potranno anche inserire foto di autori e fotografi all’interno della storia
  • Facebook sostiene che non favorirà gli Instant Articles nel news feed (ma avere la possibilità di creare qualcosa di diverso attirerà comunque l’attenzione degli utenti a discapito di altri contenuti..)
  • La funzionalità sarà secondo Facebook disponibile presto per tutti i publisher
  • I contenuti sponsorizzati dai publisher potranno essere introdotti all’interno del sistema e Facebook ne prenderà una percentuale

In questo modo Facebook si trasforma sempre più in Internet e prova a mantenere sempre più gli utenti sul proprio dominio.

Per ora Instant Articles sarà fruibile su iPhone con storie pubblicate dal New York Times, BuzzFeed, National Geographic, NBC, e The Atlantic.

partner facebook instant articles

L’editoria online aveva bisogno di questa funzionalità? Forse sì.

Essendo questi contenuti fruibili da smartphone, dove la velocità, il multitasking e la distrazione la fanno da padrone, poter somministrare contenuti più completi e interattivi, che coinvolgano l’utente verso un’esperienza più completa, senza le distrazioni tipiche dei social network, consentirà alle testate online di rafforzarsi.

La possibilità di inserire contenuti sponsorizzati poi è una ulteriore leva che garantirà (si spera per loro) maggiori introiti.

Insomma, Facebook ha assestato un ennesimo colpo e sta cercando di guidare sempre più la nostra vita su Internet. Ora, in questa virtuale ma durissima partita a scacchi, aspettiamo la mossa di Twitter.

Commenta qui!

Nel 2009 crea Socialmediamarketing.it Appassionato di ambiente, captologia, politica e pubblicità sociale si laurea in comunicazione con tesi sullo User generated advertising. Si occupa di web marketing, seo e social media marketing.

4 Comments

Commenta qui

Show Buttons
Hide Buttons