Top
Come ottimizzare un blog WordPress per il mobile

Come ottimizzare un blog WordPress per il mobile

Questo è un obiettivo comune: ottimizzare WordPress per mobile. Perché tutti sanno che, ormai, la maggior parte del traffico arriva proprio da smartphone, tablet e dispositivi vari. Non puoi e non devi ignorare l’importanza di un blog con una buona visualizzazione da cellulare: questa logica ormai fa parte dei tuoi traguardi di web marketing.

D’altro canto per ottenere buoni frutti non basta adattare un sito WordPress al mobile: devi partire proprio da questa dinamica, soprattutto da quando Google ha rivalutato completamente la sua attività. Si parla di Mobile First Indexing e di vantaggi SEO per i siti che rispettano le regole. Ma come ottimizzare WordPress per mobile?

Inizia da un buon tema responsive per WordPress

Questo è il punto di partenza indispensabile. Ormai i temi WordPress sono sempre responsive, non c’è più bisogno di usare plugin che creano versioni mobile del sito. D’altro canto è giusto sottolineare che non tutti i temi sono uguali.

Anche se si adattano ai vari dispositivi e agli schermi, diventando fruibili persino sulle smart TV, ci sono template che cerco di evitare se voglio ragionare intorno alla massima ottimizzazione dei contenuti per il mobile.

Sono quelli che mettono in primo piano il design sorvolando sull’usabilità e la praticità d’uso. Temi troppo complessi, con molte opzioni grafiche, slideshow, caroselli e altri widget tendono ad appesantire e complicare la fruizione da mobile. Il mio consiglio è chiaro: trova il giusto equilibrio tra estetica, design e user experience.

Vuoi installare un nuovo tema? Orientati verso queste soluzioni, essere avvisati che il sito non è responsive ormai diventa difficile. Ma bisogna sempre scegliere template adeguati.

Per approfondire: 7 errori SEO da correggere immediatamente

Attiva AMP per articoli del blog interno

Come ottimizzare WordPress per il mobile? Il secondo passo è chiaro: crea pagine AMP per i tuoi articoli. Questa soluzione consente di generare versioni semplificate e leggere dei contenuti, in modo da facilitare la fruizione da mobile. L’attivazione delle pagine AMP – Accelerated Mobile Pages di Google – ha diversi vantaggi.

ottimizzare wordpress per mobile - amp
Gestisci le pagine AMP.

Oltre alla velocizzazione dell’apertura da mobile è uno dei punti a favore per chi vuole entrare in Google News. Non finisce qui: la presenza di queste risorse viene segnalata in serp da un bollino specifico che consente alle persone di riconoscere questo tipo di contenuti. Per attivare il tutto puoi usare plugin dedicato all’argomento.

Cura al massimo la velocità di caricamento

Questo è importante: assicurati che il tuo sito web WordPress si mostri nel minor tempo possibile. Non lavorare solo sulla home page, non serve avere il massimo punteggio su Pagespeed Insight su quest’area e poi tralasciare le pagine che ricevono più traffico. O quelle usate per monetizzare. Quali sono i principali consigli da rispettare?

  • Usa un hosting di qualità.
  • Riduci il peso delle immagini.
  • Comprimi CSS, HTML e Javascript.
  • Usa un plugin di cache.

Già questo può far guadagnare secondi preziosi al caricamento delle pagine. Ci sono diversi tool per monitorare il tempo di upload – tipo Gtmetrix o lo stesso Pagespeed di Google – ma se vuoi operare nel dettaglio conviene considerare i valori suggeriti da Google Analytics che riporta i tempi delle singole pagine web.

Togli tutto quello che non serve all’utente

Sul mobile vince la regola dell’economia. Il principio della potatura aiuta in diverse occasioni quando si parla di ottimizzazione del sito web per smartphone e tablet. In primo luogo per il già citato problema della velocità: meno hai e più veloce sei. Inoltre in uno schermo ridotto ogni pixel merita la massima attenzione.

Di solito l’attenzione su una pagina web da mobile è ridotta. Se poi l’occhio dell’utente viene bombardato da diversi messaggi il rischio è quello di distrarre inutilmente. Suggerendo, così, l’abbandono della pagina. Cosa togliere?

  • Widget della sidebar inutili.
  • Immagini e video che non danno valore.
  • Plugin non indispensabili.
  • Testo ridondante.
  • Link che non hanno reale utilità.

Discorso a parte meritano le interferenze tra l’utente e il testo: banner pubblicitari, pop-up, notifiche delle opzioni push, suggerimenti dei contenuti correlati, video pubblicitari: quanto deve sopportare l’utente prima di andar via?

Un dettaglio in più per le immagini: valuta la qualità di ciò che carichi, soprattutto per gli screenshot e le grafiche informative. Da desktop si leggono bene ma da mobile? Le persone devono ingrandire pizzicandole?

Usa un font adeguato per le pagine e gli articoli

Anche il tool di verifica per i contenuti mobile friendly di Google suggerisce questo aspetto. E lo stesso viene riportato negli errori in search console. Sto parlando della dimensione del font: un carattere troppo piccolo limita la leggibilità e la fruizione del contenuto, da desktop ma soprattutto da cellulare. Qual è la dimensione ideale per il font del testo per adattare il sito WP sul mobile? Secondo typecast.com le regole da seguire sono queste:

  • H1: 32
  • H2: 26
  • Bodycopy: 16
  • Blockquote: 20

Ovviamente parliamo di pixel. La regola da seguire: rendere il paragrafo semplice da leggere su un dispositivo con schermo da 4 pollici. Da ricordare l’importanza del giusto contrasto per evitare testo poco leggibile.

Migliora la leggibilità dei tuoi contenuti

Non basta scegliere un buon font per migliorare la fluidità del testo. Anche se questo non riguarda la struttura o l’impostazione del blog, è sempre cosa buona e giusta rispettare una serie di regole base per migliorare l’usabilità dei testi da smartphone. Ma condivisibili anche per un buon lavoro desktop. Ad esempio:

  • Usa, dove necessario, le liste puntate.
  • Scrivi usando le forme più semplici e dirette.
  • Preferisci paragrafi brevi e periodi semplici.
  • Sfrutta il grassetto per esaltare i concetti.
  • H2 e H3 servono a introdurre con chiarezza.
  • Se possibile usa box di colore differente.

Quest’ultimo punto è importante: puoi usare il nuovo WordPress Gutenberg per creare dei riquadri con sfondo diverso dal bianco per far emergere degli aspetti importanti o che, comunque, devono essere messi in risalto.

Dai importanza agli elementi da cliccare

Se ci sono call to action button assicurati che non vengano sommersi e circondati da altri elementi. Come suggerisce anche il già citato tool per eseguire il test mobile friendly di Google, quando c’è poco spazio intorno agli elementi cliccabili si genera confusione. E l’utente rischia di ritrovarsi in difficoltà (un’opzione da evitare).

Oggi WordPress Gutenberg consente di creare dei bottoni molto efficaci: se vuoi dare luce a link anche da mobile usa questi elementi. Un sito web ottimizzato, oggi, non ha bisogno plugin wp per creare bottoni mobile friendly: con questa soluzione puoi permettere agli utenti di navigare con facilità senza inutili plugin per creare bottoni.

Usa un simulatore mobile per la verifica

Questo è un passaggio utile. Per scoprire come si vede il tuo sito web sui vari dispositivi puoi svolgere una semplice operazione su Chrome o Firefox: simulare l’uso di un cellulare specifico. Basta seguire questa procedura:

  • Vai sulla pagina che ti interessa.
  • Premi il tasto destro.
  • Poi clicca su ispeziona.
  • Seleziona l’icona Toogle Device Toolbar.

Su Firefox si chiama Modalità visualizzazione flessibile. In questo modo scegli quale cellulare o tablet verificare. Se reputi quest’operazione troppo contorta puoi usare uno dei tanti emulatori di dispositivo mobile come, ad esempio mobilemoxie.com che consente anche di cambiare modello per avere maggiori opzioni.

Meglio sito web o app? Valuta questa soluzione

Non sempre il sito web è quello che ti serve. Nel caso di un ecommerce conviene avere anche un’app? E per un business in cui l’utente deve svolgere molte attività? Quando non devi solo leggere a volte può essere utile studiare una soluzione diversa. Ad esempio un’app specifica. Che però non risponde alle stesse logiche di una pagina web.

Da leggere: creare un sito mobile friendly

Come ottimizzare WordPress per mobile?

Queste sono le valutazioni che possono aiutare chi deve lavorare sulla versione smartphone del sito WordPress. La regola principale, secondo me: semplicità. Snellisci navigazione, lettura e uso dei contenuti. Sei d’accordo?

Commenta qui!

Ciao, sono un webwriter e un blogger freelance. Mi occupo di Social Media Marketing e di scrittura online, pubblico ogni giorno opinioni e consigli per aziende che vogliono migliorare la propria attività online.

Nessun commento

Inserisci un commento

Show Buttons
Hide Buttons