Top





Rilanciare un brand sui social: 5 step fondamentali

Questa è una delle esigenze centrali per chi ha deciso di dare nuova vita alla propria attività. Quando mi chiedono come rilanciare un brand sui social io penso sempre alle esigenze di chi si aspetta grandi cose da queste piattaforme. In realtà è così, si può aiutare una marca a riprendere slancio grazie alle piattaforme social. Però c’è una fase iniziale da stabilire con forza e decisione, vale a dire la strategia.

Si tratta di un rebranding? Vuoi cambiare target? Hai deciso di ritornare sul mercato dopo un periodo di ombra e difficoltà? Quella dei social network è solo una parte di una sfera più ampia. Ma come si ottimizza quest’area? Come rilanciare un brand con il social media marketing? Ecco 5 passi essenziali.

Quali sono i social network da presidiare

Per ridare forza al brand sui social hai bisogno di fare chiarezza su un punto: il tuo target. A chi vuoi parlare? Quali sono le persone da raggiungere? Per delineare una fetta di audience da raggiungere puoi far leva su una determinata realtà. Hai sempre pensato di presidiare Facebook per poter fare un buon lavoro? Se il tuo target è rivolto ai giovani non puoi ignorare Instagram. Sei rivolto ai giovanissimi?

Allora c’è altro, come ad esempio TikTok o Snapchat. Per rilanciare il tuo brand devi capire chi sei, cosa vuoi e chi vuoi raggiungere. Magari aprendo o chiudendo account social per intercettare le persone giuste.

Rilanciare un brand sui social: i contenuti

Qual è il punto essenziale di una strategia pensata per evidenziare una marca sui social media? Dopo aver deciso la strada da seguire rispetto ai profili da mantenere online devi creare un calendario editoriale in grado di gestire il lavoro sul content marketing. In sintesi, devi rivedere quel lavoro di pubblicazione che hai fatto fino a questo momento. E che forse è del tutto inappropriato con le evoluzioni del tuo brand.

In primo luogo devi valutare il tipo di contenuto da pubblicare e scegliere tra testo, video, immagini e altro ancora. Poi hai bisogno di un buon equilibrio in quella che è la regola d’oro del social media marketing:

I mercati sono conversazioni.

Cluetrain Manifesto

La maggior parte dei contenuti devono essere utili al lettore, nati da un’attività di content curation, e solo una piccola fetta è rivolta all’aspetto commerciale, alla promozione. Non sei sui social per vendere (o almeno non solo) ma per creare una narrazione del tuo brand. Devi iniziare a fare storytelling.

Racconta la tua storia attraverso i social

Questo è uno dei modi per rivedere la presenza sui social network. Fino a questo momento hai usato le piattaforme dei social network per spingere link, promuovere e vendere. Adesso possiamo rilanciare il brand attraverso la strategia della narrazione, dello storytelling. Metti al centro i tuoi valori, l’esperienza.

Devi evidenziare, nel content marketing, ciò che le persone possono vivere attraverso il tuo prodotto o servizio: puoi sfruttare il visual, i video su Facebook e le storie di Instagram. Per ottenere un buon risultato puoi usare anche l’elemento amplificatore di un influencer, scelto nel modo giusto per essere aderente ai valori del brand. Ma il punto è chiaro: basta gridare, inizia a raccontare. Ma lo devi fare bene.

Non ignorare l’importanza dell’ADV

Vero, non devi solo vendere sui social ma è giusto creare una relazione. Però il buon rilancio di brand su questi strumenti passa da una rivalutazione chiara ed efficace dello strumento advertising.

Fare pubblicità, pagare per ottenere visibilità, non vuol dire invadere la timeline dell’utente con contenuti fastidiosi. Se fatto bene, il contenuto sponsorizzato riesce a intercettare il giusto target senza invadere e infastidire. Questo vuol dire valutare bene i contenuti che devi e vuoi promuovere e pensare a una diversificazione tra messaggi di vendita e fidelizzazione, ma anche di branding e community.

Rilanciare un brand sui social
Rilanciare un brand sui social con ADV – Fonte Facebook

Non vanno sponsorizzati solo i contenuti che monetizzano ma anche quelli che servono a portare fiducia e conoscenza verso il brand. Con l’ADS Facebook, ad esempio, fai crescere il tuo nome, porti nuovi lettori verso il blog, aumenti gli iscritti alla newsletter: pianificare una buona pubblicità è centrale per il brand.

Rivedere il contributo per creare engagement

Un buon modo per rilanciare il brand suoi social è questo: ripensare il lavoro rispetto agli user generated content più comuni, vale a dire le interazioni. Le persone lasciano commenti ma tu non rispondi? Credi che le discussioni debbano alimentarsi in modo autonomo? Questo è un passaggio da cambiare.

Ma soprattutto è un’abitudine da abbandonare. Perché partecipare al progetto di engagement fa parte del lavoro di social media marketing e il tuo brand può emergere, trovare nuovi sbocchi e diventare un punto di riferimento. Ma solo se riesce a sfruttare i commenti nel modo giusto, lavorando sul valore.

Come rilanciare un brand sui social network

Questi sono i passi per migliorare il passaggio del tuo brand sui social network in vista di una revisione o di un’attività di rebranding. Devi parlare alle persone giuste, con un messaggio specifico ed efficace, senza perdere di vista i valori. Sei pronto per iniziare la sfida? Forse hai bisogno della consulenza di un professionista per delineare dettagli non facili da affrontare senza esperienza sul tema.

Commenta qui!

Ciao, sono un webwriter e un blogger freelance. Mi occupo di Social Media Marketing e di scrittura online, pubblico ogni giorno opinioni e consigli per aziende che vogliono migliorare la propria attività online.

Nessun Commento

Commenta qui

Show Buttons
Hide Buttons