Farmacia Internazionale
Farmacia Internazionale
Per la nostra farmacia abbiamo attivato una consulenza social media con il team di Socialmediamarketing.it e ci siamo trovati molto bene sia su Instagram che su Facebook. Dai piani editoriali alle campagne digital, la strategia attuata ha migliorato di molto i nuovi contatti e la relazione con i clienti.
Valeria Vano
Valeria Vano
Abbiamo lavorato con Socialmediamaketing.it e Jose sia per formazione interna che per realizzazione sito e gestione campagne. Grande competenza e qualità sia nei risultati che nei tempi di risposta.
carlo cianci
carlo cianci
Per il nostro studio di commercialisti abbiamo attivato una serie di campagne social per acquisizione contatti con ottimi risultati. Tutto il team è disponibile, gentile e preparato.
Pierluca Santoro
Pierluca Santoro
Socialmediamarketing.it gestisce da qualche tempo le mie campagne ed ho anche seguito alcuni corsi di formazione. Team sempre disponibile e molto simpatico.
Stefano Quaglietti
Stefano Quaglietti
Professionali e Puntuali
Gianluca Fazio
Gianluca Fazio
Collaboro con Jose da anni, una delle migliori agenzie Romane
Donatella Palermo
Donatella Palermo
Un corso strutturato sul social media marketing curato in maniera attenta e di facile comprensione, ricco di spunti per poter operare da subito con le proprie competenze di base ed avendo anche il sostegno di un team di esperti che guida passo passo l'imprenditore che vuole promuovere la propria attività in ambito turistico. Lo consiglio vivamente a chi come me, non ama perdere tempo e vuole raggiungere l'obiettivo prefissato con ottimi risultati.

Top

Social media per le aziende. Scegliere gli strumenti analizzando i contesti

Avere una buona strategia è già un buon punto di partenza, il passo successivo è quello di scegliere gli strumenti e gli ambienti giusti per raggiungere i nostri obiettivi. Sulla decisione finale le variabili da considerare sono tante.

Prima di tutto, gli strumenti e i sistemi sociali hanno un ciclo di vita difficilmente prevedibile, quella che oggi consideriamo l’applicazione più utilizzata per compiere determinate azioni potrebbe “morire” e cadere nel dimeticatoio in pochissimo tempo.

Altre variabili importantissime sono le esigenze d’uso delle persone e i loro contesti di riferimento, ed è per questo che qualsiasi strumento adottato dovrà avere un buon livello di flessibilità in modo da consentire una rapida personalizzazione in base all’utilizzo concreto che ne fanno le persone.

Pur muovendoci, quindi, in un contesto in continuo cambiamento è possibile individuare usi concreti e gli strumenti utili a loro supporto. Giacomo Mason ha condiviso una tabella che indica, dal suo punto di vista, il grado di utilità di alcuni strumenti in contesti diversi; nel suo esempio l’ambiente di riferimento è l’organizzazione e il capitale di conoscenze che circola al suo interno.

Ho preso spunto dalla sua griglia spostando l’attenzione dall’interno all’esterno delle imprese, cercando di capire come e quanto uno strumento può essere utile per raggiungere un determinato obiettivo.

 


Tabella “precaria” e, ovviamente, ampiamente criticabile perché le esigenze, gli obiettivi, i contesti e le variabili da considerare sono tantissime. Può essere di aiuto non per indovinare la killer application infallibile ma, piuttostosto, per capire quali sono gli strumenti che NON sono adatti ai nostri obiettivi.

Da quando ha scoperto il web cerca di capire perchè e in che modo le persone usano la rete per comunicare, collaborare, lavorare e cazzeggiare.

6 Comments
  • Giacomo Mason
    20 Febbraio 2009 at 10:53

    Bravo Domenico, questa versione è già molto meglio della mia, anche come grafica…

    🙂

  • Domenico
    22 Febbraio 2009 at 18:35

    Grazie!
    io più la guardo meno di convince…anche se mi consolo pensando che una tabella perfetta e buona per ogni situazione e contesto non esiste!

  • Davide Cioccio
    23 Febbraio 2009 at 00:11

    ehi, veramente buon lavoro di editing 😛
    magari con icone a più alta risoluzione è meglio

  • Domenico
    23 Febbraio 2009 at 10:45

    @Davide

    grazie..bhe a dire la verità avrei dovuto usare colori diversi per le icone, così come sono ora contrastano poco. Comunque fare una tabella bella graficamente non era l’obiettivo del mio post 😉

  • Tommaso Zandinella
    3 Giugno 2013 at 17:16

    Come mai mettere solo ! Ai social network nell ascolto.??
    Praticamente vuoi dire che una strategia che abbia come obbiettivo l ascolto puo fare a meno di questi strumenti?? Non mi trovi d accordo..

    • Jose Gragnaniello
      4 Giugno 2013 at 16:11

      Assolutamente no! Il punto esclamativo sta a significare che può funzionare ma ha una complessità differente di quella che può essere l’analisi di un forum dove è più facile individuare il settore di riferimento 🙂

Inserisci un commento

Apri la chat
1
Salve. Scrivici se hai bisogno di un preventivo o di formazione e ti risponderemo a breve.
Non forniamo assistenza gratuita per problemi relativi ad hackeraggio social e simili.