Top

Tik Tok fa il BOOM grazie al Coronavirus, ma la sfida per mantenere la crescita costante è ancora Aperta

Ciao Marketer! 

in questo articolo analizzeremo il destino della piattaforma del momento: TikTok, e cercheremo di rispondere ad una domanda fondamentale: qual è il fattore numero 1 che determinerà il suo destino nei prossimi mesi?

Continua a leggere per scoprirlo…

Nonostante le recenti preoccupazioni dovute ad alcuni problemi sulla Privacy, Tik Tok continua senza sosta la sua crescita, gli ultimi dati di SensorTower, azienda specializzata nel raccogliere e analizzare dati relativi alle applicazioni, ci dicono che Febbraio è stato il mese più roseo per la piattaforma in termini di App downloads.

La crescita di TikTok nel mondo

Possiamo ammirare la crescita di TikTok nel grafico qui sotto:

crescita download di tiktok nel mondo

Dichiara proprio SensorTower:

“TikTok was downloaded by close to 113 million App Store and Google Play users worldwide in February, making it the app’s best month ever for both installs and revenue according to Sensor Tower Store Intelligence estimates.”

I dati sono chiari: TikTok è stata l’applicazione più scaricata a Febbraio – se escludiamo dall’equazione tutte le app di gaming – stracciando app come WhatsApp e Facebook.

Le installazioni dell’applicazione aumentano del 96% anno dopo anno, e sembrano essere ulteriormente aumentate dal diffondersi del COVID-19, che ha costretto le persone a trovare applicazioni che le tengano intrattenuti in questo momento di isolamento sociale.

In totale, l’applicazione ha raggiunto i due MILIARDI di installs in tutto il mondo, un numero veramente rilevante se pensiamo a tutte le opportunità di business legate ad investimenti pubblicitari che si aprono con dati di questo tipo.

La nostra previsione è che da qua alla fine del 2020 / inizio 2021, sponsorizzare il proprio business su TikTok diventerà uno standard. (Non sarà solo una questione di budget, imprenditori e aziende dovranno scendere a patti con la realtà e abbracciare questa applicazione nonostante la sua natura più “teen”)

2 miliardi di installazioni

Analizziamo ora questo dato:

Prima di tutto, non è detto che chi ha scaricato l’app poi effettivamente la utilizzi. Per questo, parlando di TikTok, dovremmo tutti ancora – per ora – contenere l’entusiasmo.

Un conto è parlare dei numeri di Facebook: miliardi di utenti attivi ogni giorno, un conto è sapere che 2 miliardi di persone hanno cliccato sul tasto “scarica”.  

Sappiamo bene quanto questa differenza faccia tutta la differenza del mondo. Se TikTok avesse veramente 2 miliardi di utenti attivi al giorno, si posizionerebbe proprio dietro Facebook, il gigante di Zuckerberg. (Ma…come se la passa Facebook? Abbiamo scritto recentemente un articolo sullo stato della crescita di Facebook, puoi leggerlo qui (INSERIRE LINK))

Gli utenti effettivi di TikTok

E quindi quanti sono gli users effettivi di TikTok?

I numeri ufficiali che possediamo sull’utilizzo Globale di TikTok ci parlano di 500 milioni di utenti attivi nel 2018, ma attenzione: parliamo della versione cinese dell’applicazione, chiamata ‘Douyin’. Sono due anni quindi che TikTok non lascia uscire dal suo quartier generale nessuna informazione riguardo gli utenti attivi quotidianamente.

Una riflessione che potremmo fare è la seguente: essendo il numero degli utenti attivi alto, ma non stratosferico, a TikTok conviene molto di più continuare a diffondere l’informazione dei 2 miliardi di download, per aumentare il passaparola e la riprova sociale sulla bontà dell’applicazione.

Degli utenti attivi, invece, potremmo prendere i dati disponibili e vedere nel dettaglio la provenienza geografica di ognuno di questi cluster:

400 Milioni di utenti attivi quotidianamente in Cina

81 Mllioni di utenti attivi mensilmente in India

26.5 Milioni utenti attivi mensilmente negli Stati Uniti

23 Milioni di utenti attivi mensilmente in Turchia.

Altre nazioni possiedono un numero di utenti attivi minori, ma da questi dati riusciamo a capire chiaramente da dove è partito il focolaio iniziale (termine irrinunciabile in questo periodo).

TikTok e Social Media Marketing

I dati sono interessanti anche se parliamo di ritorno sulla spesa pubblicitaria per noi Marketers.

Continua il report di SensorTower

“TikTok also saw its highest-ever monthly user spending in February, with the $50.4 million it generated equalling a 784.2% YoY increase. This made it the third highest-grossing non-game app worldwide for the month behind Tinder and YouTube.”

Anche qui dobbiamo considerare lo “split” geografico.

La Cina è stata la responsabile maggiore dello spending e del guadagno effettivo dei pubblicitari, mentre al secondo posto abbiamo gli Stati Uniti e al terzo il Regno Unito.

Cosa possiamo dire osservando questi dati?

TikTok sta certamente portando l’interesse (e l’azione) degli utenti ad alti livelli – non solo – sta funzionando piuttosto bene anche come mezzo pubblicitario

in Italia negli ultimi mesi sono aumentati gli annunci all’interno della piattaforma: già numerosi eCommerce e Marketer Guru hanno integrato TikTok nella propria strategia pubblicitaria.

Il nostro pensiero è che la partita si giocherà tutta nei prossimi mesi.

Riuscirà TikTok a imporsi realmente anche in Europa? Raggiungerà i livelli di soddisfazione e ROAS che ormai Facebook garantisce da anni?

Questa è una domanda che si scontra inevitabilmente con il format proposto dal Social – video di breve e media durata. L’applicazione riuscirà a portare traffico di qualità all’interno dei nostri ecommerce o landing page? Sarà più adatta alla Lead Generation o alla vendita di prodotti online e come si comporterà con i business local?

Le domande sono veramente tantissime, ma, data la crescita esponenziale di questo canale, il nostro consiglio è quello di iniziare a testare una parte del budget pubblicitario, in maniera costante per i mesi a venire. Questo ci permetterà di tracciare con precisione l’efficacia del canale in maniera coerente con la sua crescita.

Ricordiamoci tutti che c’è già stato in passato un social basato interamente sui video, che non ha purtroppo avuto una fine piacevole: stiamo parlando di Vine.

Con il suo formato di video brevi, raggiunse nel 2012 ben 200 milioni di utenti attivi. Il maggior problema di Vine è che non è riuscito a rendere la piattaforma monetizzabile per i suoi creators e per i pubblicitari che l’avevano puntata.

Quando Vine si accorse del problema,  provò ad arginarlo inserendo delle “pre-roll” ads prima dei suoi contenuti, ma gli utenti avevano ormai perso interesse verso la piattaforma.

I servizi di TIkTok per l’e-commerce

TikTok sarà capace di generare revenue per i suoi advertiser?

L’applicazione si sta pro-attivamente muovendo per cercare di rispondere con un concreto “Sì” a questa domanda: nella versione Cinese dell’app sono in roll out alcuni servizi specifici per eCommerce mentre è già online una pagina (dedicata agli advertiser) per selezionare influencer e ingaggiarli per collaborazioni e sponsorizzazioni.

Il destino di questo social dipenderà da quanto rapidamente riuscirà a portare soldi nelle tasche dei pubblicitari. (mantenendo i propri utenti felici e attivi)

e Tu, che ne pensi?

Riuscirà TikTok a essere un canale pubblicitario profittevole?

Fammelo sapere nei commenti

See ya!

Nel 2009 crea Socialmediamarketing.it Appassionato di ambiente, captologia, politica e pubblicità sociale si laurea in comunicazione con tesi sullo User generated advertising. Si occupa di web marketing, seo e social media marketing.

Nessun commento

Inserisci un commento

Show Buttons
Hide Buttons