Top





youtube marketing

Come includere YouTube nella strategia di social media marketing

I video sono fondamentali per la tua attività promozionale, per questo è giusto ragionare in termini di YouTube e social media marketing. Il motivo è chiaro: puoi ottenere una grande visibilità da questi contenuti.

In particolar modo se caricati su questa piattaforma. Per avere un’idea chiara di quanto sia utile ragionare in questi termini basta dare uno sguardo alle statistiche di We Are Social: YouTube è una delle piattaforme più utilizzate dello scenario web. Ed è indispensabile a una buona strategia di content marketing.

 YouTube e social media marketing
Il secondo posto è per YouTube – Fonte immagine

O meglio, non è obbligatorio investire su YouTube ma se vuoi raccogliere buoni risultati è importante avere un account su questa piattaforma. Ma come sfruttarla? Ecco una serie di consigli per fondere YouTube e social media marketing al meglio per portare vantaggi concreti alla tua attività.

Per approfondire: miglior formato video per Facebook

Crea un canale YouTube ottimizzato

Vuoi muovere il primo passo su questo social network (più vicino al concetto di video on demand ormai)? Devi creare un account ottimizzato per il tuo lavoro social. Scegli con cura il nome utente, quello che appare nell’url, e il visual da usare come avatar ufficiale. Sei un’azienda con immagine coordinata? Il tuo logo andrà bene.

Ottimizza anche la copertina del canale per presentare il brand, puoi usare questo spazio per dichiarare il tuo payoff e offerte da evidenziare. Se non hai praticità con Photoshop puoi usare Canva che ha grafiche pronte.

Crea piano editoriale per i contenuti

Questo è lo step decisivo per impostare il tuo lavoro. Se vuoi lavorare bene con la sintesi YouTube e social media marketing devi capire cosa pubblicare sul tuo canale. Tutto questo deve essere definito a monte grazie all’analisi di tre punti essenziali che non possono mai mancare nella promozione online:

  • Obiettivi 
  • Target 
  • Concorrenza 

In base ai dati raccolti puoi creare un piano editoriale su YouTube e relativo calendario che spieghi e definisca titoli dei video, argomenti, date, tag da usare. A proposito, come si fa un calendario editoriale per YouTube e social media marketing? In primo luogo devi programmare i contenuti migliori. Dove trovare gli argomenti?

Trova i titoli dei tuoi video

Vale a dire organizzare su un file Excel o su Google Calendar le pubblicazioni che potrebbero essere interessanti per il tuo pubblico. Come trovare questi titoli? Una buona keyword research può essere il punto di partenza.

Soprattutto per capire come iniziare a pubblicare. Vuoi trovare le parole chiave più cercate dei video YouTube? In primo luogo puoi iniziare da una base uguale per tutti: volume di ricerca e costo per click sono valori sempre utili che puoi trovare su Ubersuggest, mentre con Answer The Public hai la coda lunga delle query.

Ecco come funziona questa utility.

Vale a dire le ricerche che contengono tre o più termini. Uno dei tool più utili per lavorare in questa direzione è Keyword.io, uno strumento che estrapola le keyword correlate anche da altre piattaforme oltre a Google.

Tra queste trovi proprio YouTube. Ricorda sempre che nel campo di ricerca del social network è attivo l’auto completamento. Quindi puoi vedere cosa hanno cercato le persone iniziando a digitare l’inizio delle parole.

Definisci come creare la tua community

Essere presente su YouTube non vuol dire solo pubblicare nuovi video. Questo è un requisito fondamentale ma devi anche gestire il mondo che si trova intorno alla creazione del contenuto. Sto parlando di tutto ciò che riguarda il pubblico, la condivisione e l’interazione con le persone che decidono di scrivere un contributo.

Sai bene, ad esempio, che i video possono essere commentati e arricchiti con opinioni. Quindi non dimenticare mai di comunicare un invito alla fine del video per spingere le persone a lasciare la propria opinione.

Come gestire i commenti? Sempre con la massima professionalità, invita a contribuire e non rispondere alle provocazioni. Bacchetta lo spam e ignora i troll fin quando non diventano un fastidio per la community.

Organizza linea editoriale YouTube

Aspetto decisivo per la tua strategia social: decidere la linea da seguire per il video marketing. Quali sono le caratteristiche da seguire per le tue clip? Devi gestire una serie di aspetti che possono fare la differenza.

Pubblica con costanza

I canali di YouTube che pubblicano con frequenza funzionano alla grande e superano quelli che rimangono fermi per mesi. Se possibile, pubblica un video su YouTube più volte a settimana, soprattutto se sei agli inizi e stai cercando di creare un pubblico. Mantenere una pianificazione regolare può essere la chiave di volta per iniziare a crescere e acquisire seguaci. Poi, chiaramente, devi sempre valutare le tue possibilità e risorse.

Stile dei video

Come devono presentarsi i tuoi prodotti editoriali? Hanno un’inquadratura specifica? Un tone of voice definito? Una musica di sottofondo? Una durata media? Ricorda che una pianificazione di questo lavoro non può lasciare nulla al caso: questi sono fattori da valutare e testare nel tempo. Quindi segna le tue decisioni e mettile alla prova: non esiste pianificazione editoriale senza verifica dei numeri migliori con analytics.

I video devono ridurre al minimo le distrazioni. Lunghe pause, dettagli superflui, osservazioni che vanno da un argomento a un altro: tutto questo spinge le persone a guardare i video consigliati per ottenere qualcosa di più interessante. Non dare motivo per fare click su un altro video: rimani concentrato sull’argomento.

Titolo e anteprima

Cosa determina la buona riuscita di un sito web? Gli elementi sono tanti ma conosco due o tre aspetti che possono fare la differenza. Il primo luogo il titolo del video: attira l’attenzione del pubblico senza dimenticare gli aspetti SEO? Il ragionamento è simile a quello delle keyword nel tag title di una pagina web.

Crea thumbnail efficaci su YouTube.

Devi comunicare il topic principale per agevolare il ranking. Poi c’è la preview del video, uno dei punti chiave per stimolare gli utenti e creare un vero e proprio amo per incrociare l’occhio dell’utente. Anche in questo caso puoi usare Canva per creare delle grafiche speciali. Con un investimento minimo in termini di tempo e impegno.

Da leggere: su Instagram ci saranno video più lunghi di 60 minuti

YouTube e social media marketing: la tua idea

Secondo te è possibile unire con efficienza la piattaforma per pubblicare video più famosa del web con le altre attività di social media marketing? Qual è la tua opinione rispetto a questo argomento? Lascia la tua idea nei commenti e contattaci se hai bisogno di consulenze sul tema per iniziare a pubblicare.

Commenta qui!

Ciao, sono un webwriter e un blogger freelance. Mi occupo di Social Media Marketing e di scrittura online, pubblico ogni giorno opinioni e consigli per aziende che vogliono migliorare la propria attività online.

Nessun Commento

Commenta qui

Show Buttons
Hide Buttons