Top

Adesso che 84.24.24 è sia su Facebook che su Twitter e grazie alle nuove tecnologie, chi ha un cellulare dotato di connessione può evitare di chiamarli evitando così questi costi, oppure dall'utilizzo dei social network non viene fornito alcun tipo di servizio?Questo è quello che si legge dalle Info:In...

Proprio ieri sera, a tavola, guardando Fiorello che sponsorizzava Fiat in tv commentavo: “Ma guarda se tocca pagare migliaia di euro a questo e mandare i dirigenti a fare team building sui quad nel deserto quando migliaia di operai con famiglia a carico rischiano di finire sul lastrico.”

Opinare la mia dichiarazione può essere anche giusto. La pubblicità è l’anima del commercio, serve da stimolo e rafforza il brand, inoltre un gruppo di dirigenti unito lavora meglio ed è più produttivo.







Il 2010 inizia e si dice che sarà l’anno dell’azione per le aziende italiane; ma quali sono quelle che finora hanno dialogato di più? Facendo ricerche per la rete e analizzando i vari profili social dei più importanti colossi italiani ho raccolto alcuni dei casi degni di nota in “madre patria”. La Barilla, è stata una delle aziende precursori in Italia nell’utilizzo di strategie social media marketing. Già dall’anno scorso infatti, aprendo il blog “Nel Mulino Che Vorrei”, si aprì agli User Generated Content permettendo alla gente di proporre idee circa nuove soluzioni di packaging per prodotti già esistenti, nuovi prodotti da lanciare, e la proposta di slogan per gli spot pubblicitari dell’azienda; gli stessi utenti potevano votare le idee più apprezzate e quelle più votate potevano essere realizzate (pensiamo agli slogan che appaiono tuttora negli spot: sono stati creati da consumatori). E’ un esperimento che ha raccolto successo; ad oggi ci sono oltre 1800 idee proposte, 1900 commenti e circa 15000 voti assegnati alle idee.

Sopo.it è il sito in cui puoi votare il tuo lavoro attraverso gli indicatori di performance e motivare la tua valutazione in modo completamente anonimo. Confrontare le aziende che ti offrono opportunità di lavoro attraverso il voto degli altri utenti, guardare le classifiche e condividere le tue esperienze.

Molto bello. Oggi è fondamentale conoscere lo stato di salute di un’azienda ed è diritto del lavoratore poter dare un giudizio o scegliere in base a criteri qualitativi preordinati.

L’idea, come ho detto nel titolo è buona.

Show Buttons
Hide Buttons