Top
Arriva Facebook Collab: l’app collaborativa dedicata ai musicisti

Arriva Facebook Collab: l’app collaborativa dedicata ai musicisti

facebook collab

Cos’è Collab di Facebook?

Collab, l’app sperimentale di Facebook per la creazione di video musicali collaborativi, esce dal beta test privato con una versione pubblica sull’App Store.

L’applicazione fa parte di uno dei tanti progetti di ricerca e sviluppo in casa Facebook.

L’idea dell’app è emersa per la prima volta alla fine di maggio, quando la pandemia ha costretto gli utenti a rimanere a casa e trovare nuovi modi per divertirsi online.

Per i musicisti, la pandemia ha significato la mancanza di concerti dal vivo, che erano un modo fondamentale per entrare in contatto con i propri fan. Anche loro si sono rivolti a piattaforme online per sperimentare concerti in streaming live e jam sessioan al fine di mantenere i legami.

Allo stesso tempo, i video in forma breve sono decollati grazie a TikTok, che include anche funzionalità collaborative come i duetti.

Collab si è fatta spazio in questo nuovo trend con la sua combinazione di video brevi e con tutti gli aspetti collaborativi dei moderni social media, ma con un focus verticale sulla musica.

Collab e la musica

Nell’app, una “collaborazione” è una selezione di tre video indipendenti di 15 secondi, messi uno sopra l’altro, che vengono riprodotti in sincronia.

come funziona facebook collab

Ad esempio, una collaborazione potrebbe consistere in un chitarrista, un batterista e un cantante, ognuno che suona sincronizzato con gli altri nei rispettivi video.

Gli utenti possono creare una collaborazione riproducendo il video di qualcun altro o, se non hanno esperienza musicale, possono semplicemente scorrere su una delle tre righe per scegliere un video diverso da inserire nel mix tra quelli disponibili.

Come funziona Collab di Facebook

Quando apri Collab per la prima volta, puoi trovare un feed a scorrimento infinito di queste “collaborazioni”, che puoi scorrere per trovare quella a cui desideri unirti.

Man mano che scopri i musicisti con cui ti piace suonare, puoi aggiungerli ai preferiti nell’app per ricevere una notifica quando pubblicano nuovi clip. Questo chiaramente personalizza anche il feed principale. 

L’artista indie pop Morgxn è uno dei musicisti che si sono uniti a Collab durante la beta all’inizio di quest’anno.

Morgxn ha deciso di pubblicare la sua canzone “Wonder” su Collab , chiedendo ai fan di venire a fare un video con lui suonando insieme. La canzone ha raggiunto i 43 milioni di stream.

Durante la beta, Facebook ha apportato miglioramenti alle funzionalità di sincronizzazione audio dell’app e ad altri aspetti tecnici.

Integrazione di Collab con Facebook

Al momento, Collab non offre un’integrazione diretta con Facebook. Tuttavia, i video creati all’interno della piattaforma possono essere esportati. L’esportazione sarà contrassegnata da una filigrana per consentirne l’attribuzione.

Le dinamiche di Collab potrebbero consentire diversi tipi di video in futuro, ad esempio video di ballo o video divertenti, che hanno fatto la loro comparsa durante la beta. Ma “Per il momento, Facebook preferisce rimanere concentrato sulla musica” – Afferma Brittany Mennuti, product manager di Collab.

Mennuti, che ha studiato Belle Arti durante il college, guida un piccolo team all’interno di Facebook con altri creativi, inclusi artisti e musicisti.

“Sapevo che dovevo integrarmi davvero nella comunità di musicisti e appassionati di musica per realizzare questo prodotto – ed è esattamente quello che abbiamo fatto. Abbiamo creato un gruppo Facebook per i nostri beta tester e comunichiamo con loro in quel gruppo, ogni giorno” – dice.

Nel gruppo, i musicisti pubblicano domande, suggerimenti e condividono la loro musica. “Oltre ad aiutarci a capire i loro bisogni, la cosa più bella di questo gruppo è che si sono effettivamente legati tra loro – c’è come una vera comunità che sta sbocciando”.

Man mano che l’app diventerà pubblica, l’obiettivo di Facebook per Collab è ritagliarsi una nicchia in ambito musicale con l’obiettivo di offrire qualcosa di diverso rispetto ad essere un semplice clone di TikTok, come Reels di Instagram o Spotlight di Snap. Tuttavia, resta da vedere fino a che punto Collab riuscirà a vivere come app indipendente, piuttosto che essere fusa in uno dei prodotti più grandi e conosciuti di Facebook.

Dove scaricare Collab

Collab è disponibile nell’App Store negli Stati Uniti

e tu cosa ne pensi di questa nuova app?

fammelo sapere nei commenti…

see ya!

Growth Marketer, Musicista, Nerd appassionato di Tech, Psicologia e Bassotti. 17 anni fa ho scoperto Internet e sto cercando ancora di riprendermi.

Nessun commento

Inserisci un commento

Show Buttons
Hide Buttons