Top

LinkedIn: best practice per aumentare l’engagement dei tuoi post

In questo articolo ti svelerò alcune best practice per aumentare l’engagement su Linkedin e per capire meglio come funziona il suo algoritmo.

Buona lettura!

Qual è il segreto per ottenere un ottimo engagement per i tuoi post di Linkedin?

Quando pubblichi un post, LinkedIn lo renderà visibile – per prima cosa – a tutte le persone che potrebbero beneficiarne: colleghi, conoscenti con cui condividi interessi ed esperienze, persone simili a te.

Un altro importante fattore da tenere in considerazione è certamente la qualità del contenuto, che – così come su tutti gli altri social media – deve essere interessante, attendibile e deve generare conversazioni costruttive.

Ma non è tutto. Tutto ciò che vedi nella tua homepage di LinkedIn, si basa su segnali che tu stesso dai alla piattaforma: like, hashtag, partecipazione a determinati gruppi e persone seguite.

 

Come variare la tipologia di contenuti

Un altro consiglio che posso darti per aumentare la tua visibilità su LinkedIn è quello di variare la tipologia di contenuti: articoli, post brevi, video, ecc. 

Gli studi dimostrano – comunque – che LinkedIn non prediliga nessun formato in particolare tra quelli elencati poco sopra.

Ma quando scrivi, ci sono un po’ di cose che puoi fare per stimolare l’engagement:

  1. Non dimenticare l’uso del simbolo @ per menzionare le persone di cui stai parlando nel tuo post, o che comunque desideri che vengano coinvolte.
  2. Lascia spazio agli hashtag giusti, ma usane massimo 3 per contenuto e selezionali sulla base della nicchia a cui ti stai rivolgendo.
  3. Prediligi parole specifiche e di settore piuttosto che i soliti hashtag generici.
  4. Non dimenticarti mai di rispondere ai commenti (e fallo il prima possibile) e di aggiungere informazioni per mantenere sempre la conversazione attiva.

Queste best practice sono essenziali per trovare nuovi clienti, partner o semplicemente creare un network di contatti utili al tuo business.

Il modo migliore per farlo è quello di creare relazioni di valore e guadagnare visibilità per mezzo di contenuti creati ad hoc per la tua rete.

Una volta che avrai pubblicato il tuo post, sulla base delle reazioni che esso riceverà nelle prime ore dalla pubblicazione, LinkedIn gli attribuirà un punteggio di qualità.

Da esso, dipenderà la sua visibilità nelle ore successive e la sua diffusione nel feed degli utenti.

Come piacere all’algoritmo di Linkedin

Ti stai chiedendo come creare un contenuto che piaccia all’algoritmo di LinkedIn?

Allora leggi le prossime righe.

  1. Rendi il tuo profilo più completo possibile, inserendo informazioni chiare e complete.
  2. Evita di seguire contatti che non hanno alcuna attinenza con il tuo profilo professionale
  3. Pubblica aggiornamenti e notizie in grado di generare una discussione
  4. Dai valore alle persone all’interno della tua rete
  5. Prendi informazioni da fonti credibili

LinkedIn, a differenza di Facebook ed Instagram è il social network dei professionisti, su cui è importante investire tempo ed impegno per costruire il proprio personal brand.

Per questo motivo, è essenziale conoscere il funzionamento dell’algoritmo di questa piattaforma, in modo da poterlo utilizzare a proprio vantaggio e creare nuove occasioni di lavoro e partnership.

Il mio ultimo consiglio? Cominciare da subito a mettere in pratica le indicazioni contenute in questo post per gettare le basi di un 2020 di successo su LinkedIn, il social network delle aziende e dei contatti professionali.

Growth Marketer, Musicista, Nerd appassionato di Tech, Psicologia e Bassotti. 17 anni fa ho scoperto Internet e sto cercando ancora di riprendermi.

Nessun commento

Inserisci un commento

Show Buttons
Hide Buttons