Farmacia Internazionale
Farmacia Internazionale
Per la nostra farmacia abbiamo attivato una consulenza social media con il team di Socialmediamarketing.it e ci siamo trovati molto bene sia su Instagram che su Facebook. Dai piani editoriali alle campagne digital, la strategia attuata ha migliorato di molto i nuovi contatti e la relazione con i clienti.
Valeria Vano
Valeria Vano
Abbiamo lavorato con Socialmediamaketing.it e Jose sia per formazione interna che per realizzazione sito e gestione campagne. Grande competenza e qualità sia nei risultati che nei tempi di risposta.
carlo cianci
carlo cianci
Per il nostro studio di commercialisti abbiamo attivato una serie di campagne social per acquisizione contatti con ottimi risultati. Tutto il team è disponibile, gentile e preparato.
Pierluca Santoro
Pierluca Santoro
Socialmediamarketing.it gestisce da qualche tempo le mie campagne ed ho anche seguito alcuni corsi di formazione. Team sempre disponibile e molto simpatico.
Stefano Quaglietti
Stefano Quaglietti
Professionali e Puntuali
Gianluca Fazio
Gianluca Fazio
Collaboro con Jose da anni, una delle migliori agenzie Romane
Donatella Palermo
Donatella Palermo
Un corso strutturato sul social media marketing curato in maniera attenta e di facile comprensione, ricco di spunti per poter operare da subito con le proprie competenze di base ed avendo anche il sostegno di un team di esperti che guida passo passo l'imprenditore che vuole promuovere la propria attività in ambito turistico. Lo consiglio vivamente a chi come me, non ama perdere tempo e vuole raggiungere l'obiettivo prefissato con ottimi risultati.

Top
Facebook limiterà le notizie a sfondo politico sui news feed degli utenti

Facebook limiterà le notizie a sfondo politico sui news feed degli utenti

Ciao Marketer! l’argomento di cui voglio parlarti oggi è l’ultimo intervento di Facebook in materia di distribuzione di contenuti a sfondo politico sui news feed degli utenti. Ci sono importanti novità che potrebbero impattare anche sugli advertiser e su chi si occupa di Facebook Marketing. Tuffiamoci nell’articolo!

Facebook ha dichiarato che inizierà a testare modi per ridurre la quantità di contenuti politici che i suoi utenti statunitensi (e non solo) vedranno “nelle prossime settimane”. Questa è probabilmente la contromossa messa in atto da Mark Zuckerberg per abbassare i toni del dibattito politico dopo l’assedio di Capitol Hill avvenuto a gennaio. 

Il gigante dei social network ha annunciato in un post sul blog che come “primo passo” sperimenterà modi per limitare la portata dei contenuti politici che appaiono sui news feed di Facebook in Canada, Brasile e Indonesia, con gli Stati Uniti che saranno il prossimo campo di sperimentazione. 

L’azienda ha offerto pochi dettagli sul funzionamento di questo nuovo approccio. I precedenti sforzi di Facebook  hanno attirato lamentele da campagne politiche e gruppi di attivisti, che affermano come il social network sia in procinto tagliare le gambe a quegli strumenti che vengono utilizzati dalle forze politiche per raccogliere fondi e attirare sostenitori.

I legislatori hanno chiesto a Facebook di intraprendere azioni più aggressive per limitare il modo in cui i suoi algoritmi raccomandano e amplificano i contenuti politici dopo la violenta insurrezione di gennaio a Capitol Hill. I partecipanti della rivolta si sono organizzati attraverso l’utilizzo di varie piattaforme di social media, sia tradizionali che più marginali. 

Zuckerberg ha annunciato il mese scorso che la società avrebbe reso permanente la sua politica di non raccomandare gruppi politici nel tentativo di “scoraggiare conversazioni divisive”. In precedenza aveva sospeso le pubblicità elettorali per evitare di amplificare false affermazioni sui risultati delle elezioni.

Facebook ha affermato che i test interesseranno inizialmente solo una “piccola percentuale” di utenti ed esenteranno le organizzazioni sanitarie e l’Organizzazione mondiale della sanità, nonché gli account ufficiali delle agenzie governative.

Inoltre, viene confermato un portavoce di Facebook in una e-mail che gli account di politici e funzionari pubblici non saranno esentati dalla politica. Questa decisione potrebbe limitare la portata dei contenuti dei leader mondiali della politica.

Cosa ne pensi di questi nuovi interventi progettati da Facebook? Sei d’accordo sul limitare la distribuzione dei contenuti o pensi possa essere uno specchietto per le allodole? Facci sapere la tua con un commento!

Growth Marketer, Musicista, Nerd appassionato di Tech, Psicologia e Bassotti. 17 anni fa ho scoperto Internet e sto cercando ancora di riprendermi.

Nessun commento

Inserisci un commento

Apri la chat
1
Salve. Scrivici se hai bisogno di un preventivo o di formazione e ti risponderemo a breve.
Non forniamo assistenza gratuita per problemi relativi ad hackeraggio social e simili.