Top





strategia di youtube marketing

Strategia di YouTube Marketing per aumentare le visualizzazioni

Cerchi una buona strategia di YouTube Marketing per aumentare le visualizzazioni dei tuoi video online? Mi sembra una necessità sacrosanta, questa piattaforma ha tutte le carte in regola per portare la tua attività di content marketing al successo.

Ma per ottenere buoni risultati non puoi procedere a caso, devi seguire una serie di indicazioni che ti consentono di ottenere buoni risultati in termini di visibilità sia all’interno di YouTube che in altri contesti. Che però possono aiutarti a raggiungere lo stesso risultato: più visite ai video. Allora, da dove iniziare? Come ottenere una buona strategia di YouTube Marketing per aumentare le visualizzazioni di questi contenuti?

Lavora sulla keyword research

La prima strategia di YouTube Marketing per aumentare le visualizzazioni: studia il pubblico, analizza cosa cercano le persone e valuta la necessità di integrare con una buona pubblicazione su questa piattaforma. Quali sono gli strumenti per fare una buona keyword research? La base può essere generata con strumenti che già conosci:

  • Ubersuggest.
  • Answer The Public.
  • Seozoom.
  • Semrush.

Questi tool SEO ti consentono di ottenere una ricerca di parole chiave di base. Però puoi ottenere qualcosa in più se ti concentri sulle correlazioni relative alle ricerche effettuate proprio su YouTube. Come fare keyword research in questo caso?

Strategia di Youtube marketing
Ottimizzazione SEO per YouTube.

Puoi usare il completamento ricerca che trovi sul sito, semplicemente scrivendo le keyword che ti interessano come puoi vedere dall’esempio. Oppure hai a disposizione Keyword.io che estrapola questi dati e li restituisce in forma di elenco.

Ottimizzazione SEO per YouTube

Una volta terminato il lavoro di keyword research puoi procedere con l’ottimizzazione del video per renderlo capace di posizionarsi per determinate ricerche. Quali sono i punti utili? Ecco le linee guida più importanti sull’ottimizzazione on page:

  • Presenza delle keyword nel titolo.
  • Testo della didascalia video.
  • Nominare file video prima dell’upload.
  • Uso dei tag utili al posizionamento.

Questi passaggi sono direttamente influenzati dalla nostra mano, ma ricorda che ci sono altri aspetti che influenzano il posizionamento di un video. Come il numero di visualizzazioni e di like, gli embedded nelle pagine web, tempo di visualizzazione del video, la percentuale di video visualizzata (determinante per determinare l’interesse del pubblico sul video), engagement e autorevolezza del canale di riferimento.

Insomma, il punto da valutare è questo: per lavorare bene sul posizionamento SEO YouTube non devi usare solo le keyword ma devi lavorare sulla qualità del video. E mantenere il pubblico realmente interessato al tuo contenuto su internet.

Da leggere: introdurre YouTube nella strategia di social

Crea delle copertine (thumbnail)

Una delle soluzioni migliori per attirare l’attenzione delle persone su YouTube: l’immagine che viene inserita come copertina, l’anteprima che suggerisce all’utente cosa troverà all’interno del lavoro svolto. Non basta lavorare sui titoli efficaci, sai?

Usa strumenti come Canva o Photoshop per creare delle thumbnail su YouTube capaci di catturare l’attenzione. Molto efficaci sono quelle che ritraggono l’autore del video, con profilo scontornato e sfondo di colore vivace (o che rimanda al proprio brand).

Valuta con attenzione il target

Forse non è un’indicazione valida per tutti, molto dipende dall’audience. Ma neanche troppo in fin dei conti. Se vuoi aumentare le visualizzazioni di un contenuto su YouTube dovresti valutare questa indicazione che arriva da www.pewinternet.org:

I video con bambini che sembravano avere meno di 13 anni – indipendentemente dal fatto che il video in questione fosse rivolto esclusivamente a minorenni o meno – hanno ricevuto in media quasi tre volte più visualizzazioni rispetto ad altri tipi di video.

Non suggerisco di usare i più piccoli solo per aumentare le visualizzazioni, ma un fatto è chiaro: questo trend può essere importante per chi affronta determinati temi. Il consiglio è quello di muoversi sempre in maniera responsabile.

Inserisci i tag migliori nei video

Sai qual è una delle funzioni essenziali per dare visibilità ai video su YouTube? L’inserimento dei tag, parole chiave che servono a contestualizzare il contenuto, può dare molto al posizionamento dei video. Quindi è importante usare parole descrittive.

Come scoprire le keyword dei video.

Mi riferisco a termini in grado di descrivere realmente il contenuto che stai per pubblicare. Ma come vedo le keyword più convenienti? Puoi andare nel codice come puoi vedere nel tutorial in alto. In alternativa puoi scoprire cosa fanno i tuoi competitor con Tags for YouTube, un tool per scoprire i contenuti che sono stati usati in questi campi dai tuoi colleghi.

Completa i contenuti con i video

Una delle migliori strategie per fare marketing con YouTube: usa i video per completare i post del tuo blog. Ci sono contenuti che hanno bisogno del supporto video per essere completi. Pensa, ad esempio, ai tutorial o alle ricette. Puoi rendere tutto più importante agli occhi del lettore se insieme al testo e a una galleria foto inserisci anche un video.

Il tuo canale YouTube serve proprio a questo: creare un’esperienza unica per le persone che ti seguono, ma anche un supporto per la tua strategia di content marketing.

Ricorda che non è sufficiente pubblicare del testo per soddisfare le esigenze del pubblico. Usa i video YouTube per completare i contenuti migliori. E per integrare al meglio le due realtà, video e blog WordPress, ricorda che puoi caricare anche una sitemap video nella search console. L’aspetto decisivo in questi casi è la presenza di un calendario editoriale per gestire le varie pubblicazioni in modo organizzato e senza sovrapposizioni.

Da leggere: miglior formato video per Facebook

Strategia di YouTube Marketing

La mia idea per impostare un’attività promozionale ideale per i video è questa: pubblica contenuti in modo da creare una narrazione, uno storytelling. Non solo elementi utili per ottenere un risultato ma pezzi di un racconto che le persone attendono con ansia.

Attendono la prossima pubblicazione non solo perché sanno di trovare qualcosa di utile ma perché sei tu a raccontare i contenuti. Sei d’accordo con questo punto di vista? Lascia la tua opinione nei commenti e completa la lista dei consigli per youtuber.

Commenta qui!

Ciao, sono un webwriter e un blogger freelance. Mi occupo di Social Media Marketing e di scrittura online, pubblico ogni giorno opinioni e consigli per aziende che vogliono migliorare la propria attività online.

Nessun Commento

Commenta qui

Show Buttons
Hide Buttons