Top





come funziona instagram

Come funziona Instagram

Vuoi diventare un influencer o semplicemente condividere le tue foto con le persone che conosci e creare album fotografici per le tue passioni? O hai bisogno di uno strumento per fare personal branding, magari per uno progetto di storytelling aziendale. Perfetto, allora devi capire come funziona Instagram, ed anche per il 2019 ci sono aggiornamenti e cose da sapere.

Sembra facile, vero? Scarichi l’applicazione, ti iscrivi e inizi a pubblicare foto. La base di partenza per sfruttare questo strumento di condivisione foto con filtri e didascalie non è complessa. Però se vuoi capire come usare Instagram per fare web marketing devi andare oltre. Quali sono i consigli? Iniziamo dalla base.

Da leggere: account di travel blogger su Instagram da seguire

Come funziona Instagram? Se lo chiedono in molti. Scopriamolo qui.

Cos’è instagram

Dove scaricare l’app

Instagram per profili personali e brand

Come caricare le foto

I filtri di Instagram

Quali hashtag e come usarli

Cos’è il follow

L’utilizzo dei video

Cos’è e come funziona Instagram Stories

Come fare Social media marketing su Instagram

 

 

 

Cos’è Instagram e quando nasce

Instagram è una piattaforma di photo e video sharing (ora anche su IGTV) sempre più utilizzata e diffusa. Il social network è visuale, cioè non si può inviare uno status senza condividere un uno scatto o una clip ed è questa la peculiarità che lo distingue. Da sempre le pubblicazioni di Instagram ruotano intorno a questi contenuti.

Altri dettagli sull’origine di questo social network? Il 6 ottobre 2010, Kevin Systorm e Mike Krieger lanciano un’app per iOS (sistema operativo Apple) con un nome che vuole dare il senso di istantaneità e richiamare alla mente le vecchie Polaroid. Ecco come nasce Instagram, l’app delle foto.

Nel giro di 2 anni l’app cresce a tal punto da diventare appetibile e così Mark Zuckerberg decide di comprarla per 1 miliardo di dollari (poca roba se pensi che WhatsApp è stato acquistato per 19 miliardi). Col trascorrere degli anni la piattaforma diventa sempre più interattiva: ecco qualche dettaglio in più sulla sua evoluzione.

  • Viene aggiunta la possibilità di geolocalizzare i propri post.
  • La possibilità di usufruirne da web.
  • Viene introdotta la possibilità di creare video di massimo 15 secondi.
  • L’app si espande agli altri sistemi operativi.
  • Nasce l’app Hyperlaps, per creare video e foto in timelaps.
  • Alla fine del 2014 vengono raggiunti 300 milioni di utenti.

Ovviamente poi sono state attivate le Storie di Instagram, la IGTV e altre soluzioni per migliorare questa realtà. Che è perfetta per chi ha la possibilità di utilizzare molte immagini o ha una particolare vena creativa.

 

 

 

Come funziona Instagram per profili personali e brand?

Come registrarsi e attivare profilo

Instagram, oltre ai profili personali, ha visto una crescita esponenziale dei brand. Questo social network è diventato uno strumento per fare visual storytelling, soprattutto grazie alla confluenza in un unico canale di IGTV, feed di immagini e video, Instagram Stories.

 

 

 

Ma da dove iniziare? Dal download dell’app Instagram:

Una volta scaricata l’applicazione ufficiale da questi portali devi fare la registrazione. Poi scegli uno username facile da ricordare e inserisci un contatto email. Adesso sei pronto per lavorare sui dettagli del tuo profilo.

Col trascorrere degli anni, ovviamente, Instagram oltre ai profili personali ha visto una crescita esponenziale dei brand. Secondo eMarketer il 48, 8% dei brand americani con più di 100 impiegati ha usato Instagram nel 2016.

 

Meglio profilo personale o business?

Non c’è una risposta definita, dipende da cosa vuoi fare. Un account personale è dedicato ai singoli mentre quello business ha degli strumenti per le aziende. Puoi creare delle sponsorizzazioni, aggiungere pulsanti per telefonare o inviare email, hai a disposizione le statistiche e puoi aggiungere la scritta sotto al nome.

profilo instagram aziendale
Come funziona Instagram business.

In questo modo è più facile identificarti e capire cosa fai. Inoltre puoi collegare il profilo Instagram aziendale alla pagina Facebook (immagine sopra), condizione essenziale per creare una sponsorizzazione.

 

Posso passare da profilo personale ad aziendale?

Sì, in qualsiasi momento. Non c’è un limite alla possibilità di fare lo switch da account personale a business. E non devi pagare o fare richieste particolari per ottenere questo privilegio. Basta andare nelle impostazioni.

 

Come funziona Instagram: primi passi

Dopo aver attivato l’account devi scegliere un avatar, scrivere una biografia e suggerire un link a un sito web se disponibile. Ovvero l’unico collegamento ipertestuale che puoi inserire senza ricorrere alle sponsorizzazioni. In alcuni casi è possibile ottenere la spunta blu su Instagram. Le altre attività importanti?

 

 

 

Come caricare una foto (anche da desktop)

Semplice. Premi il pulsante al centro del menu e scatta la foto. Oppure caricala dallo smartphone. Aggiungi il filtro, la didascalia, l’hashtag (dopo vedremo di cosa si tratta) e geolocalizza. Se vuoi condividi sui social collegati. Hai caricato la prima foto su Instagram, qual è il prossimo passo per il successo?

Devi dare continuità e raccontare una storia: la differenza tra un account Instagram qualsiasi e uno di successo è la costanza con la quale si segue un progetto di narrativa del valore. Lo storytelling visuale è decisivo. Soprattutto quando riesci a caricare le foto da desktop, in questo modo puoi modificare con effetti e grafiche.

 

Migliori tool per mettere foto da computer

Io uso Onlypult per caricare foto da desktop seguendo le dimensioni foto ufficiali di Instagram. Si tratta di un programma a pagamento per programmare post e dare uno sguardo alle statistiche. Se cerchi un programma gratuito per caricare foto su Instagram puoi sfruttare Gramblr che ha anche un comodo editor.

 

 

 

L’utilizzo dei filtri

I filtri sono il cuore di Instagram, sono circa 30 e possono essere a loro volta modificati per dare maggiore luminosità, contrasto, rotazione ed altri effetti. Nel 2016 alcuni dei filtri più usati sono stati Clarendon, Juno, Sierra, Valencia, Normal, X-Pro II, Lark, Kelvin e Skyline.

filtri instagram come funzionano

La scelta del filtro Instagram è fondamentale poiché crea il primo impatto e da alcune ricerche si sa che con la scelta di determinati colori si ottengono risultati migliori in termini di interazioni.

Ovviamente testare le reazioni dei nostri followers e annotarsele, a seconda del tipo di foto e del filtro utilizzato, è il consiglio migliore.

 

 

 

Cosa sono e come aggiungere gli hashtag

L’hashtag, o cancelletto, è un elemento base di Instagram. Serve a dare il senso della foto, del momento in cui stata scattata, e a inserirsi in un filtro di discussioni. Usando una di queste parole, infatti, la tua foto appare in una pagina che contiene tutte le immagini che a loro volta sono state etichettate allo stesso modo.

Perché gli hashtag sono importanti? Alcune persone navigano Instagram utilizzando questi elementi e ciò consente di scovare nuovi utenti e foto. Offrendo la possibilità di ottenere follower e successo.

L’hashtag su Instagram è molto utilizzato per la creazione di contest particolari che si identificano proprio con quel nome. Nel turismo e in altri settori esistono molti esempi di contest basati su un hashtag.

Inoltre aiuta ad aumentare i follower. Puoi aggiungere massimo 30 hashtag ma devi sceglierli pensando, prima di tutto, alla capacità di questi termini di descrivere lo scatto. Non inserire hashtag a caso o solo perché sono particolarmente diffusi. In sintesi: come si aggiunge un hashtag su Instagram? Basta inserire il simbolo # prima della parola che vuoi usare. Per il resto c’è quest’ottima guida che ti spiega come usare gli hashtag.

Secondo alcune ricerche, non basta solo un hashtag particolare ad ottenere interazioni, ma anche un numero specifico di hashtag, cioè 11.

quanti hashta utilizzare su instagram

Ovviamente molto dipende dai tempi e dai modi (quando postiamo, quanto postiamo, cosa postiamo, chi sono i nostri interlocutori).

Quali sono gli hashtag fondamentali?

Ecco i 70 più utilizzati nel 2016:

70. #instacool

69. #hot

68. #iphoneonly

67. #instapic

66. #funny

65. #Instagram

64. #night

63. #baby

62. #ootd

61. #makeup

60. #cat

59. #girls

58. #cool

57. #lol

56. #party

55. #foodporn

54. #tflers

53. #hair

52. #photo

51. #sunset

50. #vsco

49. #dog

48. #lfl

47. #pretty

46. #f4f

45. #travel

44. #sky

43. #music

42. #swag

41. #follow4follow

40. #beach

39. #beauty

38. #sun

37. #vscocam

36. #bestoftheday

35. #fitness

34. #life

33. #amazing

32. #follow4follow

31. #nofilter

30. #style

29. #instamood

28. #nature

27. #likeforlike

26. #family

25. #art

24. #food

23. #instalike

22. #igers

21. #repost

20. #smile

19. #tagforlikes

18. #fun

17. #girl

16. #instadaily

15. #friends

14. #summer

13. #like4likes

12. #picoftheday

11. #selfie

10. #me

9. #fashion

8. #followme

7. #happy

6. #cute

5. #beautiful

4. #tbt

3. #photooftheday

2. #instagood

1.#love

Ovviamente è consigliabile non abusarne.

 

 

 

Cosa succede se seguo qualcuno?

Rispetto ad altri social come Facebook, non si diventa automaticamente amici. Se io seguo una persona, quella persona potrà decidere se seguirmi a sua volta o meno. Però è buona norma restituire il favore, ecco perché è nata la tecnica del follow/unfollow per aumentare la differenza tra persone che ti seguono e seguite.

Dato che gli influencer, di solito, hanno molti follower e pochi following si pensa di poter raggiungere quest’obiettivo aggiungendo in massa dei contatti e poi annullare l’iscrizione. Ovviamente questa è una pratica sconsigliata per aumentare i follower di Instagram che non dà alcun valore al lavoro che stai seguendo.

 

 

 

Come funzionano i video su Instagram

Da tempo è stata introdotta la possibilità di realizzare video che si può creare direttamente dall’app. Basta tenere premuto il pulsante rosso, ma quello che viene caricato sul tuo profilo dura pochi secondi.

Ci sono alcune applicazioni? Con il time lapse si può creare una clip registrando immagini e montandole in seguito. Boomerang consente la creazione di video “tiltati” che hanno l’effetto di un continuo loop.

Ma la vera differenza è data dalla IGTV, il canale che può caricare video fino a dieci minuti (per ora). Ricorda che il video è un buon modo per affrontare l’algoritmo di Instagram dato che i video hanno un buon engagement.

 

Introducing Video on Instagram from Instagram on Vimeo.

Il video in time lapse si può creare registrando immagini e montandole in seguito

Introducing Hyperlapse from Instagram from Instagram on Vimeo.

Boomerang è l’app che consente la creazione di video “tiltati” che hanno sostanzialmente l’effetto di un continuo loop.

Introducing Boomerang from Instagram from Instagram on Vimeo.

 

 

 

Come funziona Instagram Stories

Le Instagram Stories sono una nuova funzione che consente di creare storie per un tempo limitato di 24h. Le storie sono molto simili a ciò che si può fare con Snapchat e molto probabilmente sono una risposta al nuovo social network ma sono comunque molto divertenti per gli utenti e per chi fa social media marketing.

Per vedere le storie è necessario avere l’ultimo aggiornamento dell’app di Instagram, a quel punto vedrete le storie prodotte dai vostri compagni di viaggio e potrete produrne di vostra facendo uno swipe col dito verso sinistra e scattando una foto o registrando un video. Fatto questo potrete aggiungere testo e immagini disegnando letteralmente.

Per creare una storia su Instagram basta fare uno swipe col dito verso sinistra e scattando una foto o registrando un video. In alternativa puoi caricare un contenuto già presente sullo smartphone. Fatto questo puoi aggiungere sticker, scritte, effetti e disegni. Per caricare storie Instagram da desktop consiglio storrito.com.

Introducing Instagram Stories from Instagram on Vimeo.

esempio di instagram stories

 

 

 

Consigli per chi fa Social Media Marketing e Personal Branding su Instagram

Il consiglio è di studiare, guardarsi intorno, stare sulle spalle dei giganti. Cioè vedere cosa fanno quelli bravi lavorando però sempre su uno stile personale, una narrazione individuale e riconoscibile. Unico.

Chi è già del settore sa bene che copiare non è la soluzione per emergere e farsi notare. Come usare Instagram come un professionista e magari iniziare a lavorare seriamente in questo settore? Ecco i consigli.

  • Capire se Instagram fa al caso nostro (target, potenzialità).
  • Studiare eventuali competitor.
  • Stanziare un budget (chi se ne occupa, promozione a pagamento).
  • Studiare a fondo le immagini e i video che si vogliono condividere.
  • Essere parte di un insieme facendo costantemente networking.
  • Essere aggiornati sugli ultimi trend.
  • Controllare la sezione di ricerca per scoprire nuovi video e foto.
  • Utilizzare Facebook Ads per aumentare i propri follower.
  • Partecipare ai vari meeting che si tengono in Italia e all’estero.
  • Trova influencer.
  • Fai Real time marketing.
  • Testa e misura i risultati.

 

Spero che questo piccolo compendio su come funziona Instagram possa essere d’aiuto a chi sta cercando informazioni utili o vuole attivare una strategia di marketing visuale online.

Articoli per approfondire come funziona Instagram

Commenta qui!

Nel 2009 crea Socialmediamarketing.it Appassionato di ambiente, captologia, politica e pubblicità sociale si laurea in comunicazione con tesi sullo User generated advertising. Si occupa di web marketing, seo e social media marketing.

Nessun Commento

Commenta qui

Show Buttons
Hide Buttons